Noto, l’auto va a fuoco: anziano riesce a mettersi in salvo

NOTO. Era arrivato, a bordo della sua macchina, una vecchia Fiat «500», all’altezza della stazione ferroviaria di Noto. È probabile che il suo obiettivo fosse quello di recarsi nella sua abitazione ma, alla fine, ci è arrivato senza la sua auto. Nella serata tra lunedì e martedì scorsa, un corto circuito ha scatenato un principio di incendio al suo mezzo, che lo ha costretto a fermare la sua corsa. È sceso dall’abitacolo prima che la situazione potesse diventare incandescente e con l’aiuto di qualche passante il conducente della «500», un anziano, è riuscito a mettersi in contatto con i carabinieri della stazione e della Compagnia di Noto.

Una telefonata è giunta anche ai pompieri del distaccamenti di Noto che si sono recati nella zona della stazione. I militari si sono sincerati delle condizioni del pensionato ma era abbastanza evidente che stesse bene, a parte il dispiacere per l’incidente. I vigili del fuoco, insieme ai carabinieri, hanno compiuto un sopralluogo per verificare le ragioni alla base del principio di incendio: è stato subito chiaro che il problema riguardasse l’impianto elettrico del mezzo, che, evidentemente, non era propriamente nuovo. Sarebbe bastata una scintilla per innescare il fuoco ed il fumo ma il conducente ha avuto la freddezza e la prontezza di fermarsi e di uscire dalla sua macchina. Poco dopo, sono intervenuti alcuni passanti che hanno dato una mano al pensionato ed è stato lui stesso a raccontare la sua esperienza ai militari della stazione di Noto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X