Viale Scala Greca, un’area per i campi sportivi: concessa dal Comune di Siracusa per 3 mila euro l’anno

Siracusa, Archivio

SIRACUSA. Un affitto di poco più 3 mila euro l’anno per un’area di quasi 10 mila metri quadrati. È questo l’aspetto più importante di una convenzione stipulata ormai da quasi un anno tra il Comune e il «Centro sportivo Epipoli», che adesso sarebbe pronto a concretizzare il progetto per la costruzione di un impianto sportivo. La delibera con la quale viene assegnato un terreno presente tra viale Scala Greca e viale Santa Panagia è stata approvata a dicembre del 2012 dalla giunta guidata dall’allora sindaco Roberto Visentin. Pochi mesi dopo, quando al Comune era arrivato già il commissario straordinario Alessandro Giacchetti, viene siglata anche la convenzione che perfeziona l’intesa. Il documento è firmato da Elde Stoldt, presidente del «Centro sportivo Epipoli» e da Loredana Caligiore, dirigente del settore Affari generali del Comune. La vicenda è legata alla realizzazione di una strada di collegamento tra via Perasso e via del Porto Grande con l’obiettivo di decongestionare il traffico nella zona Umbertina. Per farlo, come spiegato nella delibera approvata dalla giunta Visentin, l’amministrazione dovrà ”invadere” l’area dove sono presenti attualmente due campi di calcio a 5. Quei campi, quando fu firmata la delibera della giunta erano gestiti proprio dal «Centro sportivo Epipoli» e per questa ragione il Vermexio ha deciso di utilizzare come indennizzo un’area di 9.858 metri quadrati. Proprio quei terreni sono alla base della convenzione siglata con l’associazione sportiva che nella zona a due passi da viale Scala Greca realizzerà un impianto sportivo. Secondo quanto previsto nella convenzione, il terreno, che come indicato nel piano regolatore è destinato proprio ad ospitare attrezzature per lo sport o per il verde pubblico, è stato concesso al «Centro sportivo Epipoli» per quindici anni con una opzione, per il rinnovo, di altri quindici anni. Nell’accordo il Vermexio ha anche fissato un canone per la concessione del terreno. Una tariffa che vedrà il centro sborsare 3.125 euro l’anno a partire dal momento in cui saranno rilasciate tutte le autorizzazioni per la realizzazione dell’impianto sportivo. Nella convenzione viene anche stabilito che cessato il contratto «in caso di mancato rinnovo o nell’ipotesi di una revoca il concessionario dovrà lasciare l’area libera». L’accordo prevede anche che i gestori del terreno dovrà «esclusivamente» realizzare un impianto sportivo e che «la concessione potrà essere revocata in qualsiasi momento nel caso in cui il Centro sportivo Epipoli dovesse farne un uso diverso o per ragioni di pubblica utilità». Sulla vicenda è intervenuto il sindaco Giancarlo Garozzo. «Il provvedimento non è ancora esecutivo perchè deve essere approvato dal consiglio comunale - ha dichiarato Garozzo -. Da parte nostra vogliamo evitare di aprire contenziosi e per questo stiamo verificando tutte le procedure».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X