Pachino, ecco il quinto candidato a sindaco: è l’ex assessore comunale Blandizzi

PACHINO. Spunta il quinto candidato a sindaco: è Michelangelo Blandizzi. Il nome dell'ex assessore comunale è uscito allo scoperto a sorpresa nel fine settimana e a sostegno della sua candidatura si sono esposti diversi protagonisti della politica cittadina. Il nuovo gruppo, infatti, è formato dall'ex consigliere comunale, Peppe Viola, dagli ex assessori, Giuseppe Gambuzza e Piero Scala, che hanno fatto una scelta a titolo personale, pur facendo parte del movimento Rinascita, e da Angelo Borgh, socio fondatore del movimento "Cambiamenti".
"Vogliamo sbloccare - hanno detto Borgh e Viola -, l'empasse che in questo momento sta bloccando la politica in città, dunque abbiamo deciso scendere in campo a sostegno di Blandizzi, un candidato di esperienza, conosciuto, che raccoglierà consensi".
Da parte della nuova coalizione c'è apertura massima ad altri movimenti ed ai partiti "soprattutto - hanno precisato -, nei confronti del Movimento 5 Stelle. Siamo pronti al confronto ma non faremo passi indietro sul nome del candidato a sindaco".
Così Borgh ha scelto di prendere le distanze da "Cambiamenti", proprio quando il gruppo degli imprenditori ha ribadito la candidatura di Nicola Costa a sindaco. "Il nome di Costa - ha affermato il presidente del movimento civico Giuseppe Ristuccia - ha raccolto unanimi consensi malgrado il docente universitario abbia più volte sottolineato di essere pronto a fare un passo indietro nel momento in cui si dovesse individuare una candidatura alternativa".
È stata smentita, inoltre, dal movimento, anche l'ipotesi di una candidatura del coordinatore, Franco Ristuccia, al posto di Costa. Eppure, lo "strappo" di Angelo Borgh, e il malumore di altri componenti dello stesso movimento, si allontanano dal clima di coesione, unanimità di intenti e serenità diffuso da "Cambiamenti". Perché, sembra emergere in maniera chiara, una frattura tra alcuni dirigenti di "Cambiamenti" per la linea che si sta tentando di dettare e per il nome del candidato. Oltretutto, i portavoce del movimento hanno anche comunicato l'annullamento del confronto con il sindaco, Paolo Bonaiuto, previsto ieri pomeriggio, poiché sarebbero "venuti meno - hanno comunicato - i presupposti".
Intanto si comincia a fare chiarezza nel Nuovo Centrodestra cittadino. Il coordinatore pachinese del partito di Angelino Alfano è Andrea Rabito, presidente del consiglio comunale ed anche uno dei papabili candidati alla poltrona di sindaco. Rabito è stato incaricato direttamente dal deputato regionale, Enzo Vinciullo, sabato scorso durante una visita in città del parlamentare dell'Assemblea regionale siciliana. Il presidente del consiglio farà parte anche dei delegati che da oggi comporranno l'assemblea costituente del Nuovo Centrodestra a Rimini. Così Rabito, durante la prossima campagna elettorale, avrà dalla sua parte almeno tre liste: il Nuovo Centrodestra e i movimenti civici "Movimento popolare per l'estremo sud", guidato da Joe Frasi e "Gente comune", coordinato da Fausta Dipietro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook