Siracusa, Archivio

Augusta, tariffe più care e cartelle pazze: cresce il malumore tra gli ambulanti

AUGUSTA. Sono scattati nei giorni scorsi i previsti aumenti delle tariffe per i posteggi degli ambulanti del mercato di piazza Maestri del lavoro, al centro storico. E dove per un giorno di lavoro da "spuntisti" cioè da ambulante senza posto fisso d'ora in poi si dovrà pagare 23 euro a fronte dei 17 previsti, mentre sono più che raddoppiate le bollette di chi è assegnatario di un posteggio fisso. Come è il caso ad esempio di Angelo Vaiasicca, coltivare diretto che vende frutta e verdura per due giorni a settimana al mercato che fino all'anno scorso pagava 899 euro mentre da oggi in poi dovrà sborsare 1916 euro l'anno. "Rispetto all'anno scorso hanno aumentato la Tosap del 114 per cento - dice contestando anche quelli che considera degli "errori" della bolletta-. Chi è assegnatario del posto fisso è previsto che paghi seguendo la tabella delle tariffe permanente mentre a me hanno fatto pagare una tariffa più alta come se fossi temporaneo, inoltre la Publiservizi ha mandato gli avvisi di pagamento della Tarsu che però non è prevista per i mercato all'aperto. Il codice citato nella bolletta è, infatti, quello che fa riferimento ai mercati coperti e questo non è il caso del mercato di piazza Maestri del lavoro. Per gli spuntisi che superano, inoltre, i 30 giorni di presenza è precisa anche uno sconto del 50 per cento che a me non viene riconosciuto pur pagando ogni venerdì da spuntista".
Un altro venditore, che ha un banco di vendita del pesce contesta il fatto che deve pagare lo stesso la tariffa per la giornata di giovedì anche se per quel giorno monta al mercato settimanale di via Buozzi, dove ne paga un'altra, qualcuno degli spuntisti si è rifiutato di pagare la somme che l'addetto della società di riscossione chiede la mattina, ancora prima che inizia il mercato quando ancora gli ambulanti non hanno guadagnato niente, altri hanno pagato ma crescono il malumore e lamentele per un 'area mercatale che continua ad essere allestita in condizioni non certo ottimali per gli stessi ambulanti, che hanno più volte lamentato il fatto di non avere servizi igienici adeguati. E che insieme a quello settimanale del giovedì rimane regolarizzato, mentre rimane ancora da regolarizzare il mercato del sacro cuore della Borgata. Per discutere delle problematiche degli ambulanti è in programma un incontro con la commissione straordinaria che gestisce il Comune per giovedì prossimo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati