Polemiche per la canzoncina dedicata a Renzi a Siracusa, il professore: "Brano per raccontare i sogni"

SIRACUSA. «Se viene il premier a visitare una  scuola, è chiaro che lo si cerca di accogliere in modo festoso e  gioioso». Lo afferma Paolo Genovese, il professore di musica  dell'Istituto Raiti di Siracusa, che ieri ha rielaborato la  canzone con cui ieri i suoi studenti hanno accolto Matteo Renzi  a Siracusa. Il brano ha innescato una serie di polemiche.   «La canzone è Clap & Jump, si trova facilmente, noi gli abbiamo  adattato il testo per dedicarla a Renzi», ha esordito Genovese  alla trasmissione della Rai di Radiodue 'Un Giorno da Pecora.  «Abbiamo pensato - osserva - di comunicare quali sono i sogni  dei bambini, infatti nella canzone c'è scritto proprio questo:  ti affidiamo le nostre speranze e i nostri sogni». Il  professore, con la musica originale in sottofondo, poi ha  cantato l'intero pezzo in diretta: «ci salutiamo, battiam le  mani, ti salutiamo tutti insieme presidente Renzi...». 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X