«Bollette pazze» a Rosolini, la Serti restituirà al Comune tutti gli importi

ROSOLINI. «Non “bollette pazze” ma eccesso di zelo». La società di riscossione “Serti” verserà al Comune tutte le somme riscosse senza trattenere alcun onere. A comunicarlo è il presidente del consiglio di amministrazione della “Serti”, Carlo Fresa, che nello stesso tempo specifica che «non si è trattato di bollette pazze ma di crediti esigibili che “Serti”, per eccessi di zelo, ha provveduto a notificare nell’interesse del Comune, ancor prima del riscontro dello stesso». La “Serti” l’8 gennaio scorso, ha infatti rilevato il ramo dell’azienda “Tributi Italia” assumendo l’intera forza lavorativa di 372 unità facendone entrare in servizio ben 50. Con l’acquisizione della “Tributi Italia” la “Serti” ha accertato l’esistenza di crediti ancora non riscossi per conto del Comune avviando i ruoli che però, su intervento dell’amministrazione comunale, sono stati ritirati.
«La buona fede di “Serti SpA” - conclude Carlo Fresa – è testimoniata dal fatto che le intere somme versate dai cittadini verranno subito restituite al Comune di Rosolini, senza peraltro trattenere alcun onere. Rimaniamo a disposizione dell’amministrazione di Rosolini per ogni, eventuale, ulteriore chiarimento al fine di arrivare insieme alla completa risoluzione positiva della vicenda». Intanto, sul caso “Serti”, il sindaco di Rosolini è stato invitato alla trasmissione televisiva “Mi manda Rai 3” che andrà in onda in diretta il prossimo martedì sera. «Sono stato invitato – ha detto il sindaco Calvo - proprio perché ci siamo distinti per primi a sollevarci contro la “Serti” raggiungendo un grande risultato facendo ritirare le ingiunzioni di pagamento. Nel corso della trasmissione ci sarà un confronto con i titolari della “Serti” e da parte mia rappresenterò il disagio a cui hanno sottoposto i nostri cittadini».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati