Donati i fondi dell’ex Eternit per la Radioterapia, Borsellino sul nuovo ospedale di Siracusa: una priorità

Siracusa, Salute

SIRACUSA. «Il nuovo ospedale a Siracusa è una assoluta priorità». Lo ha assicurato l’assessore regionale alla Sanità Lucia Borsellino, presente ieri in città per partecipare alla cerimonia di consegna di 500 mila euro, da parte del Fondo sociale ex Eternit, per l’acquisto delle attrezzature complementari per la radioterapia. Il pensiero è però inevitabilmente corso al nuovo nosocomio. «L’accordo con il governo nazionale - ha dichiarato Borsellino - prevede una prima tranche di finanziamenti e in questo primo step è stato inserito proprio il progetto per il nuovo ospedale. Complessivamente si tratta di oltre 200 milioni di euro e in questi fondi ci sono anche quelli per la struttura a Siracusa». Per quanto riguarda la cerimonia per la radioterapia, i rappresentanti del fondo sociale, nato dopo la battaglia portata avanti dagli operai dell’ex Eternit e iniziata anche grazie all’aiuto di Santino Armaro, hanno consegnato un assegno di 500 mila euro che consentirà di acquistare tutte le attrezzature necessarie al servizio di radioterapia. L’«Asp», ieri rappresentata dal commissario straordinario Mario Zappia e dal direttore sanitario Anselmo Madeddu si occuperà invece di acquistare il macchinario principale e di portare avanti gli interventi per la realizzazione della struttura e del bunker dove sarà installata l’attrezzatura per la radioterapia. «Contiamo - ha spiegato Zappia - di completare la struttura entro quest’anno. L’appalto è già stato effettuato e a breve contiamo di consegnare i lavori». Va detto che dal momento della consegna degli interventi saranno necessari 300 giorni per ultimare la struttura e al momento la fine dei lavori è prevista per il 14 dicembre. A rappresentare il fondo sociale c’erano invece il presidente, Astolfo Di Amato, e i componenti del direttivo Ezechia Paolo Reale e Silvio Aliffi. «È un momento molto alto dal punto di vista morale - ha detto Di Amato - e bisogna dare merito agli operai per aver pensato anche alla città e non solo a se stessi». Con le risorse del fondo sociale ex Eternit, oltre ai 500 mila euro, sono state aiutate anche associazioni che operano nel territorio. «È chiaro - ha detto Reale - che noi vigileremo sul rispetto dei tempi per la realizzazione della struttura. Rispetto al fondo, sono rimaste ancora delle risorse che impiegheremo sempre per il sostegno alle associazioni presenti sul territorio». L’assessore Borsellino ha invece parlato di «un atto di grande generosità». L’esponente della giunta regionale ha poi partecipato anche alla firma del protocollo che garantisce la libertà di culto a tutti i pazienti ricoverati e ai loro familiari. Fuori dal «Rizza» invece, sit in di protesta di «Italiani in movimento» contro le lunghe attese e le carenze del sistema sanitario in città.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X