Siracusa, omicidio Giacona: ergastolo per Battaglia

SIRACUSA. Una condanna all'ergastolo e una a trent'anni di reclusione sono state decise dalla Corte d'Assise presieduta da Maria Concetta Spanto, giudice a latere Stefania Scarlata, ieri pomeriggio a conclusione del processo per gli omicidi dei cassibilesi Salvatore Giacona e Salvatore Bologna, assassinati il 1 aprile 2009 il primo, il 5 febbraio 2002 il secondo, nelle campagne alla periferia di Cassibile. Il carcere a vita è stato inflitto all'ex pugile Salvatore Battaglia, difeso dall'avvocato Domenico Mignosa, che, così come richiesto dal pubblico ministero della Procura distrettuale antimafia di Catania Andrea Bonomo, è stato riconosciuto colpevole dell'uccisione del postino Salvatore Giacona con l'aggravante dell'avere agito con premeditazione. L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati