Rosolini, addio a Davide ed è polemica sicurezza sulla «strada della morte»

Oggi le esequie del 18enne morto sull’arteria per Pachino. L’ex deputato Ars Gennuso: pesa sulla coscienza della Provincia

ROSOLINI. Si svolgeranno oggi pomeriggio, alle 15.30, in Chiesa Madre, i funerali del giovane Davide Gennaro, il diciottenne morto nel tragico incidente sulla strada provinciale Rosolini-Pachino. La salma del giovane è rimasta per tutta la notte di giovedì all’obitorio del cimitero di Rosolini e il nulla osta è arrivato solo ieri mattina. La sua abitazione di via Cavaliere Marina è stata meta di tanta gente: a stringersi attorno ai familiari, moltissimi amici increduli per l’inaspettata morte del giovane, conosciuto in città come un ragazzo allegro, con il sorriso sulle labbra e sempre pronto ad aiutare il prossimo e a dare una mano in famiglia. Davide lavorava in un’azienda agricola nelle campagne di Pachino e giovedì, intorno alle 14,30, stava tornando a Rosolini dopo una giornata di lavoro quando è stato coinvolto nell’incidente. Una tragedia che colpisce una famiglia laboriosa, persone conosciuta in città come grandi lavoratori. I genitori sono titolari dei due noti negozi di mobili Arredamenti Alecci e Giardino d’Infanzia, che hanno sede proprio sotto l’abitazione di via Cavaliere Marina. E ieri non sono mancate le polemiche per una tragedia che poteva essere evitata. In primo luogo è stato l’ex deputato regionale Giuseppe Gennuso a diramare un comunicato stampa additando le «responsabilità oggettive e morali» della Provincia, che non avrebbe posto in essere nessun intervento per rendere più sicura la provinciale Rosolini-Pachino. Proprio nel punto in cui è deceduto Davide, infatti, in passato si sono registrati numerosi incidenti mortali. Il 3 dicembre del 2010, inoltre, sempre su quella strada, morirono due padri di famiglia di Rosolini, Domenico Covato, 67 anni, e Giovanni Licitra, 56, rimasti uccisi da uno scontro con un Tir.



UN SERVIZIO NELL'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati