Priolo, sterilizzazioni er ridurre l’emergenza randagismo

Siracusa, Archivio

PRIOLO. Un piano per porre fine all'emergenza randagismo a Priolo. L'amministrazione comunale ha chiesto la collaborazione alle aziende dell'area industriale per definire un piano di interventi che punti alle sterilizzazioni dei cani. Un problema sentito, che ha anche un onere sul bilancio del Comune. Secondo quanto ha confermato il presidente del consiglio comunale di Priolo, Beniamino Scarinci, il mantenimento di un cane nella struttura convenzionata con il Municipio si attesta in 2 mila euro ed il costo medio per ogni cane accalappiato e mantenuto è stato tra i 120 mila euro complessivi solamente lo scorso anno. Per questo occorre attivare una campagna di sterilizzazione ed il Comune intende farlo anche mediante la collaborazione delle aziende che operano nel polo petrolchimico, dove sono state già segnalate decine di presenze di cani randagi proprio nei perimetri degli stabilimenti. Presenze legate in massima parte anche da abbandoni di intere cucciolate come quella registrata poche settimane fa di un gruppo di venti cani a ridosso di una delle recinzioni di un impianto.
"Abbiamo tenuto ieri una prima riunione con i componenti della commissione - ha detto Scarinci - ed adesso andremo a definire una relazione che invieremo a tutti i direttori degli stabilimenti. Il costo per il mantenimento dei cani è sempre più oneroso ed incide mediamente sulle casse comunali tra i 120 ed i 150 mila euro. Le segnalazioni al centralino della polizia municipale sono state numerose e il personale finora ha lavorato in maniera capillare, ma non è possibile fare fronte ad un fenomeno che sembra essere in netta crescita. Per questo occorre mettere un freno anche attraverso l'avvio di una sterilizzazione che andremo a concordare".
E non sono mancate le iniziative dei consiglieri comunali che puntano a vantaggi sotto il profilo fiscale per coloro che intendano adottare un cane ospitato nella struttura convenzionata con il Comune. È di qualche settimana fa infatti la proposta del consigliere comunale di Rinascita priolese, Americo Sullo che riguarda l'attivazione di sgravi fiscali sulla Iuc, l'Imposta unica comunale del 2014 per coloro che adotteranno un cane dalla struttura comunale in convenzione con il Municipio. Lo sgravio fiscale sarà di 400 euro. Attraverso questa modalità, come ha sottolineato il consigliere comunale di Rinascita Priolese, si avrà un risparmio annuo di 267 euro per il Comune, consentendo così una sensibile riduzione del fenomeno randagismo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X