Rosolini, piazze vietate ai cani «I vigili potranno intervenire»

Siracusa, Archivio

ROSOLINI. «Abbiamo cercato di migliorare le ordinanze precedenti». Dopo la “manovra correttiva” che ha portato prima alla revoca dell’ordinanza numero 5 e poi ad una nuova ordinanza, la numero 8, per tutelare la salute pubblica e l’incolumità all’aggressione dei cani, il sindaco Corrado Calvo ha diramato ieri mattina un comunicato ufficiale con il quale spiega i motivi “di quanto avvenuto”. La prima ordinanza, infatti, aveva innescato una veemente reazione da parte dei proprietari di cani che si erano sentiti penalizzati oltre misure visto il divieto di “stazionare” nelle piazze della città. Il sindaco Calvo, nel ricordare che tale ordinanza è il risultato “delle continue richieste di nostri concittadini che per cercare di arginare un problema che rendeva sporchi e pericolosi alcuni luoghi aperti al pubblico con l’abbandono di deiezioni di cani”, precisa inoltre che “su questa problematica era già in vigore un’ordinanza dell’ex sindaco Nino Savarino che richiamava le precedenti ordinanze del sindaco Giovanni Giuca e del commissario Antonio Piccione, con le quali veniva vietato l’accesso nelle piazze ivi indicate. Queste precedenti ordinanze, evidentemente, non hanno però funzionato visto le continue lamentele ed è per questo che abbiamo inteso ridare indicazioni più corrette e rispettose. Un comune denominatore delle precedenti ordinanze era il “divieto d’accesso” dei cani in alcuni luoghi individuati e descritti, consentendone tuttavia il passaggio. Si è ritenuto opportuno, pertanto, correggere questa evidente incongruenza, garantendo solo l’adeguato comportamento dei conduttori dei cani, rispetto al ruolo che questi hanno quando si verifica la deiazione e la custodia nei luoghi pubblici. Nella nostra ordinanza, a differenza delle precedenti, non saranno le forze dell’ordine a garantire il rispetto delle prescrizioni, in quanto non è possibile che Carabinieri o Polizia di Stato vigilino sul rispetto dell’ordinanza ma è stato individuato e messo nelle condizioni di poter svolgere tale servizio il nostro Comando di Polizia Municipale”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X