Troppo eternit per le strade, allarme amianto a Lentini

LENTINI. "Anche nel lentinese l'amianto è un silenzioso killer da combattere, prima conoscenndone il pericolo e, poi, applicando le normativa in materia". È quanto denunciato dal presidente del Rotary di Lentini Salvatore Giuga a conclusione della conferenza organizzata venerdì sera dal Rotary club, in collaborazione con la sezione lentinese dell'Airc, tenutasi nell'aula magna del Polivalente scolastico di viale Riccardo da Lentini.
Calogero Vicario, coordinatore regionale dell'Osservatorio nazionale sull'amianto, e l'avvocato Ezio Bonanni, presidente nazionale dell'organizzazione, hanno focalizzato quanto negli ultimi decenni è stato fatto, sotto l'aspetto legislativo, per cercare di neutralizzare il rischio amianto in primis nel mondo del lavoro. "La battaglia, però, è lunga - ha detto il chirurgo toracico Maurizio Nicolosi - e bisogna lottare per evitare prolemi alla salute dei cittadini". L'oncologo Paolo Tralongo, invece, ha puntato l'indice sulla presenza, anche nei centri urbani, di tanta eternit non smaltita e certo mezzo di diffusione delle micro particelle di asbesto.Il sindaco Mangiameli ha ricordato come il sito dismesso dell'ex Alba imballaggi sud -emblema a Lentini del rischio amianto- sia stato bonificato negli anni al 70%. "Il Comune - ha detto - sta valutando di acquisire la strutura per procedere alla sua totale bonifica".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook