Melilli, condannati per abuso d’ufficio Sospesi sindaco e quattro consiglieri

Il Tribunale ha condannato a quattro mesi per abuso in atti d'ufficio con l'interdizione per lo stesso periodo di tempo dai pubblici uffici
Siracusa, Archivio

MELILLI. Terremoto al Comune di Melilli. Sospeso il sindaco di Melilli, Pippo Cannata e quattro consiglieri comunali, PippoSorbello, Nuccio Scollo, Salvatore La Rosa e Sebastiano Gigliuto. Il provvedimento emesso dalla Prefettura è stato notificato ieri mattina a Cannata e dispone secondo la legge Severino la sua sospensione dagli incarichi amministrativi con effetto retroattivo dal 5 gennaio del 2013 fino al 5 luglio di quest'anno. I fatti fanno riferimento all'esposto presentato dal candidato a sindaco per i Ds, Gaetano Petruzzello il 27 marzo del 2007 in vista delle elezioni in cui denunciava la pubblicazione di un opuscolo intitolato "90 buoni motivi per votarci", deciso dall'allora sindaco Pippo Sorbello e dai componenti della sua giunta tra cui Pippo Cannata, Salvatore La Rosa, Nuccio Scollo e Sebastiano Gigliuto, attraverso una delibera di giunta. 
UN SERVIZIO NELL'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X