Floridia, raid al poliambulatorio dell’Asp Svuotata la cassaforte e rubati i computer

Raid al poliambulatorio dell’Asp di Floridia. I malviventi sono entrati nella notte nella struttura di via De Amicis. Svuotata la cassaforte che conteneva 1500 euro in contanti e rubati diversi computer

FLORIDIA. Rubati soldi, poco più di 1500 euro, contenuti in una cassaforte, ed alcuni computer custoditi nei locali del poliambulatorio dell’Asp, a Floridia. Un blitz che è stato compiuto nella struttura in via De Amicis, nella notte tra martedì e mercoledì scorsa, da un gruppo di ladri, intrufolatosi dopo aver forzato l’ingresso posteriore. Ad accorgersi del furto sono stati ieri mattina, intorno alle 7, gli impiegati che hanno chiesto l’intervento dei carabinieri della tenenza di Floridia. Sono state avviate le indagini per provare a risalire agli autori del colpo e nel corso della giornata sono state passate al setaccio le stanze che sono state visitate. Sono state scardinate tutte le porte d’accesso agli uffici. Molte stanze sono state messe a soqquadro dalla banda, che era in cerca di soldi, e si è dovuta ”accontentare” di quelli che hanno trovato. Nel mirino dei malviventi anche il distributore automatico per le bevande: è stato forzato e sono state prelevate le monete all’interno della cassettina. Nel bottino ci sono pure i personal computer, che, comunque, custodiscono dati sensibili. I carabinieri della Tenenza di Floridia ha sentito i dipendenti del poliambulatorio per conoscere i contenuti dei file e capire se i ladri fossero interessati a quelle informazioni.
È una delle ipotesi al vaglio degli inquirenti ma non si esclude che cercassero solo denaro e non accontentandosi di quanto razzolato abbiano deciso di prendere i pc. Gli inquirenti si sono messi alla ricerca di qualche traccia lasciata incautamente dai ladri, come è avvenuto il mese scorso nel polimbulatorio di Pachino, quando da una goccia di sangue le forze dell’ordine riuscirono ad identificar ed a denunciare il responsabile. L’intento dei carabinieri è quello di provare a scovare anche un minimo indizio, frattanto stanno controllando se nella zona ci sono le telecamere della videosorveglianza, che, magari, potrebbero avere ripreso i ladri. Una possibilità che darebbe altre carte in mano agli inquirenti che non possono contare sui testimoni. I residenti non si sono accorti di nulla, nessuno ha sentito dei rumori provenienti dall’edificio di via De Amicis, del resto sono stati i dipendenti della struttura a notare il passaggio dei ladri, molto ore dopo il furto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook