Siracusa, centro storico da recuperare: «Dalla Regione un milione e 300 mila euro»

SIRACUSA. «Dopo anni di attese, promesse, e un capitolo di spesa praticamente quasi azzerato, dalla Regione arriverranno nuovi finanziamenti per il centro storico di Ortigia che potrà beneficiare di un milione e 300 mila euro».
La notizia porta la firma del deputato regionale del Pdl Enzo Vinciullo e fa seguito all’approvazione all’Ars di un emendamento presentato dallo stesso deputato e già approvato in commissione Bilancio, per destinare ”stanziamenti importanti e significativi” agli interventi dei privati nel centro storico di Ortigia.
«Il provvedimento in questione fa riferimento alla legge speciale per Ortigia e genericamente al comune di Agrigento che però non ha progetti in merito - dice Vinciullo - e comunque il capitolo che impegna la somma di un milione e 300 mila euro fa riferimento nello specifico al centro storico della città di Siracusa, quindi ad Ortigia».
Impegni di spesa che negli ultimi anni erano praticamente scomparsi dall’agenda del governo regionale.
«Per l’anno appena trascorso - sottolineano dall’ufficio comunale al centro storico - lo stanziamento per la legge speciale di Ortigia era stato di appena alcune centinaia di migliaia di euro. Ben poca cosa rispetto a quelle che sono le esigenze di un centro storico come quello di Ortigia». Ma soprattutto ben lontane dai progetti e dalle aspirazioni di recupero totale e consolidamento degli immobili dell’isola. «Va sottolineato - ha detto ancora il deputato regionale - che quello per il centro storico di Ortigia è uno dei pochi capitoli in cui si registra un incremento determinante di stanziamenti. Che visto i precedenti possiamo calcolare nell’ordine del 400 per cento. Si tratta di somme che dovranno adesso andare a colmare le lacune ed i ritardi accumulati in questi anni e fronteggiare le richieste dei proprietari di immobili del centro storico. Le richieste già da tempo in graduatoria».
Il vice presidente vicario della commissione ”Bilancio e programmazione” all'assemblea regionale siciliana parla nel dettaglio di una graduatoria ferma al 2000.
«Tredici anni di attese dunque - aggiunge - che potranno essere finalmente soddisfatte. Non è escluso che un percentuale piccolissima dello stanziamento possa essere impegnata per Agrigento. Ma siamo nell’ordine di alcune decine di migliaia di euro. Che non vanno per nulla ad intaccare il grosso dell’investimento su Ortigia dove gli interventi di recupero di case e palazzi da realizzare sono ancora tanti. L’obiettivo da perseguire - continua - resta quello di garantire standard di vivibilità adeguata nel centro storico, riportare i siracusani in Ortigia. E con tutto questo muovere anche l’economia e creare occasioni di lavoro soprattutto per la manovalanza locale».
Il parlamentare regionale ha anche colto l’occasione parlando del finanziamento della legge per Ortigia per ricordare ”il padre” dello stesso provvedimento.
«Non posso non ricordare nello stesso tempo - ha detto - l’ex presidente della Regione Santi Nicita, recentemente scomparso, quale padre della legge speciale per Ortigia. Una legge che in questi anni ha consentito di risanare centinaia di immobili».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook