Differenziata, il Comune: «In aumento i rifiuti raccolti»

In attesa del nuovo bando elaborato un sistema più severo di controllo di tutta la gestione dei rifiuti. Aumenta anche il numero delle sanzioni per chi non rispetta le regole.

SIRACUSA. Il dato sulla raccolta differenziata, per il momento, resta fermo al 3 per cento ma la rivoluzione ha mosso i primi passi. In attesa del nuovo bando per il servizio di igiene urbana, l’amministrazione comunale, come spiegato dal sindaco Giancarlo Garozzo «sta cercando di ottimizzare quanto più possibile quello che possiamo fare con il contratto attuale». Per il cambio di passo vero e proprio, insomma, bisognerà attendere il nuovo appalto. «Il nuovo capitolato sarà pronto a breve - ha dichiarato il primo cittadino -. Le parole d’ordine saranno ridurre la spesa e ristabilire un monitoraggio e un controllo certosino». Per quanto riguarda la raccolta differenziata, nel mese di dicembre sono stati raccolti 39.210 chili di imballaggi di carta e cartone. A dicembre del 2012 erano stati raccolti 6 mila chili e la media tra gennaio e novembre è stata di 12 mila chili. Incremento anche per la plastica con 19.430 chili raccolti a dicembre a fronte dei 2.100 chili nello stesso periodo del 2012. Per il vetro si è passati a 26.238 chili rispetto ai 4.900 chili dello scorso anno. «Non c’è voglia di fare alcuna autocelebrazione - ha spiegato l’assessore comunale all’Ambiente, Francesco Italia - ma di comunicare dati incontrovertibili. Uno degli aspetti fondamentali è che non è vero che tutti i rifiuti vengono smaltiti in maniera indifferenziata. Voglio anche sottolineare come per la prima volta abbiamo stilato un calendario per lo svuotamento dei cassonetti della raccolta differenziata». Come spiegato da Emma Schembari, consulente per le Politiche ambientali «ci saranno giorni specifici nei quali saranno svuotati e tutto il materiale finirà prima nella piattaforma Conai della Ionica ambiente di Floridia e poi smistato negli impianti di recupero». Da parte del consulente è arrivato anche l’invito ai cittadini «a stare attenti nel conferimento dei rifiuti differenziati per evitare che nella piattaforma arrivino oggetti che non possono essere smaltiti». Nei primi sei mesi, secondo quanto annunciato dall’amministrazione sono stati acquistati 278 cassonetti per i rifiuti indifferenziati, 98 campane e cassonetti per il vetro, 100 cassonetti per la plastica, 250 bidoni da 240 litri, 300 compostiere domestiche e 280 cestini getta carte. Nuove regole ci saranno anche per i commercianti con la raccolta davanti gli esercizi mentre il Vermexio ha anche avviato un campagna per il recupero degli olii esausti. Ma il grosso problema resta, per i rifiuti indifferenziati, l’ormai imminente chiusura della discarica di Costa Gigia. «Siamo riusciti in tempi molto rapidi a risolvere il problema - ha spiegato il dirigente del settore Ambiente, Giuseppe Ortisi - individuando nella discarica di Grotte San Giorgio, vicino Lentini, quella più conveniente. Resta però il problema dei costi perchè ci sarà un incremento delle spese del 22 per cento».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati