Siracusa, Archivio

Tributi ad Avola, Cannata canta vittoria sul Pd: «La mini Imu qui non sarà pagata»

Il sindaco Cannata: «Grazie al nostro piano di riequilibrio finanziario abbiamo evitato il dissesto che molti volevano, a cominciare dal Pd»

AVOLA. «La mini Imu sulla prima casa ad Avola non si pagherà! È la dimostrazione che le tasse ad Avola non sono al massimo come invece hanno voluto far credere gli oppositori. Augusta, Catania e tante altre città e Comuni siciliani che sono al pre-dissesto o dissesto finanziario e che hanno applicato le aliquote al massimo pagheranno la Mini Imu: questo ad Avola non avverrà grazie al nostro piano di riequilibrio finanziario e dunque perché abbiamo evitato il dissesto che molti volevano a cominciare dal Pd». Ha voluto aprire il nuovo anno, pur se era noto già a molti cittadini, con la notizia che i cittadini avolesi non pagheranno come migliaia di Comuni italiani e qualche centinaio in Sicilia l'aggravio del tributo locale della mini-Imu, il sindaco Luca Cannata che anche per questo suo annuncio non ha evitato un altro attacco politico alla forza di opposizione del Partito democratico locale. «È proprio il caso di dire che abbiamo avuto a che fare con una opposizione fatta di imbroglioni che pur di accaparrare consenso non hanno detto la verità soprattutto in un momento storico di crisi occupazionale, economica e sociale dove è necessaria invece la chiarezza e la verità e l'assunzione delle proprie responsabilità! - prosegue l'attacco politico di Cannata al Pd - Vorremmo ricordare al segretario del Partito democratico avolese che al governo nazionale e regionale è a capo il suo partito che ci sta tassando tutti i giorni, introducendo nuove imposte e togliendo ai giovani, agli imprenditori e alle famiglie il diritto al lavoro e al benessere. Ci auguriamo che il nuovo anno possa essere per tutti migliore».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati