Siracusa, la pista ciclabile intitolata a Maiorca «Un esempio nella vita e nello sport»

La pista ciclabile è stata intitolata a Rossana Maiorca. Il padre Enzo: «Siamo felici perchè la città si è ricordata di mia figlia che ha avuto sempre Siracusa nel cuore»

SIRACUSA. L’emozione per una commovente cerimonia ma anche lo sguardo rivolto al futuro. Si è snodata attraverso questi due momenti l’intitolazione della pista ciclabile a Rossana Maiorca. Proprio accanto al monumento ai Caduti, all’inizio di quel percorso che da piazza dei Cappuccini porta fino alla Targia sono stati il sindaco Giancarlo Garozzo insieme ai genitori di Rossana, Enzo e Maria, alla sorella Patrizia e il marito Tommaso Nobili, a scoprire la targa in memoria della pluricampionessa mondiale di apnea. «Intitolandole una delle più belle piste ciclabili del paese - ha detto il primo cittadino - la città ha reso un tributo a una donna che è stata un esempio nello sport e nella vita». Tanta la gente che ieri ha voluto partecipare alla cerimonia per stringersi attorno alla famiglia Maiorca e a Rossana, morta nove anni fa. «Per noi è un giorno dolorosissimo - ha detto il padre Enzo Maiorca - ma in questo momento anche un momento di felicità con il sole nel cuore e nella mente perchè la città si è ricordata di mia figlia morta lontano da Siracusa ma sempre con la sua città nel cuore». E non è un caso che l’iniziativa voluta da Angelo La Manna e Giovanni Di Lorenzo è stata sposata da tanti cittadini che hanno voluto firmare la petizione per l’intitolazione della pista ciclabile a Rossana Maiorca. «Siamo contenti - ha detto la sorella Patrizia - perchè le è stato intitolato un luogo di sport per eccellenza. Mi piace pensare che tutti quelli che verranno su questa pista rivolgeranno a lei un pensiero durante una pedalata piuttosto che una corsa a due passi da quel mare che lei amava così tanto». Ma la pista ciclabile, come ha ammesso il sindaco Garozzo ha anche bisogno di interventi di manutenzione e su questo sta lavorando l’amministrazione comunale. «Abbiamo pronto un progetto - ha detto Garozzo - per l’illuminazione della pista. Si tratta di un intervento di poco più di 700 mila euro che ci consentirà di migliorare le condizioni di tutto il tracciato». Sui tempi, però, il primo cittadino non si è sbilanciato. «Noi presenteremo il progetto alla Regione - ha concluso Garozzo - ma dobbiamo aspettare che venga approvato. Solo in quel momento potremo poi procedere con l’appalto dei lavori e stabilire così un cronoprogramma».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X