Siracusa, i lavori al parcheggio di via Mazzanti «Diciassette mesi per completarli»

Il sindaco Garozzo e l’assessore Lo Giudice alla consegna dei lavori all’impresa. Gli interventi di completamento partiranno a gennaio e dovranno essere ultimati in 17 mesi

SIRACUSA. Potrà ospitare fino a 320 autovetture oltre a dieci pullman nel parcheggio a raso della struttura. Avrà un costo di 800 mila euro e dovrà essere completato entro 17 mesi a partire dall’inizio dei lavori previsti entro gennaio. Questi i numeri del parcheggio di via Ludovico Mazzanti, una delle incompiute storiche della città. Questa mattina l’amministrazione del sindaco Giancarlo Garozzo ha provveduto a consegnare i lavori all’impresa ”F2P costruzioni”. Presenti, oltre al primo cittadino, anche l’assessore comunale ai Lavori pubblici Alessio Lo Giudice e alcuni tecnici del Comune. «Questo parcheggio è strategico per la città - ha detto il sindaco - e completarlo diventava fondamentale visto anche l’accorpamento dei tribunali che ha riversato nuova utenza sul palazzo di giustizia di viale santa Panagia. Anche questo, così come quelli del Talete o del Molo sant’Antonio, sarà un parcheggio a pagamento gestito direttamente dal Comune».


Gli interventi programmati inizieranno subito dopo una prima bonifica del sito trasformato in una sorta di discarica. Nella parte sottostante la copertura, quella propriamente destinata alla sosta delle autovetture, è stato abbandonato di tutto. E ci sono anche chiare tracce di stazionamenti di senzatetto. I vandali hanno poi completato l’opera. «Le ringhiere sono state in parte divelte o danneggiate - ha spiegato il primo cittadino - e l’impianto di illuminazione nell’area della piazza non esiste più». Illuminazione che sarà adesso assicurata anche nei piani sottostanti soprattutto per una questione di sicurezza. Il recupero del parcheggio e il suo completamento consentiranno anche di realizzare un’opera di riqualificazione dell’intera area.


«La parte sovrastante - ha detto l’assessore Lo Giudice - sarà trasformata in una vera e propria piazza con giochi per i bambini, verde, e altro ancora. E potrà anche essere utilizzata per attività commerciali leggere. Insomma un altro spazio debitamente attrezzato a servizio della città». Resta in sospeso l’utilizzo o meno del sottopasso che non rientra nei lavori in atto per il parcheggio. «L’amministrazione - ha detto Lo Giudice - valuterà che utilizzo fare del sottopasso, una struttura che comunque non è stata completata».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X