La «rinascita» del Siracusa di Strano Cutrufo: «Vogliamo provare a sognare»

SIRACUSA. Il Siracusa chiude il 2013 con un successo. Dieci punti nelle ultime quattro gare. Tredici gol segnati e tre soli subiti. Il reparto avanzato inizia a concretizzare le occasioni da rete. Simone Frittitta, Gianluca Palmiteri e Giuseppe Carbonaro rappresentato tre pedine davvero fondamentali per lo scacchiere azzurro. Il lavoro ”certosino” del dg Alfredo Finocchiaro su avallo del tecnico Strano sta iniziando a raccogliere i frutti sperati. Una ripresa importante anche se il cammino è lungo e ricco di insidie. Alla portata degli azzurri ci sarebbero i play off molto più distante, invece, la prima posizione. Sono dodici i punti di differenza con la capolista Tiger Brolo.
Soddisfatto il presidente del Siracusa, Gaetano Cutrufo dopo il successo contro il Misterbianco. «Una vittoria sofferta, emozionante e strappata col cuore è motivo di soddisfazione. Non esisteva miglior modo di cominciare il girone di ritorno. Una volta assegnato il rigore contro e con la squadra in inferiorità ho pensato al peggio ma siamo stati bravi a mettere la partita sui binari giusti. L'espulsione, il rigore parato, il nostro doppio vantaggio, l'attimo di defaillance con il Misterbianco che riapriva i giochi e quel finale da brivido. È successo di tutto e di più ma siamo felici».
Il tecnico Pippo Strano ha dato qualche giorno di riposo alla squadra per le festività natalizie. La comitiva azzurra riprenderà gli allenamenti venerdì prossimo perché c'è da preparare la sfida nella tana del Vittoria. «Non vogliamo illudere nessuno ma dobbiamo mantenere questa tendenza per continuare a sognare - ha concluso Cutrufo - perché anche sognare adesso è possibile. Voglio ringraziare quei tifosi che ci hanno sempre sostenuto anche nei momenti difficili e quelli che si avvicineranno alla squadra. Per riportare in alto il Siracusa ognuno deve mettere ciò che può. Positivo anche il ritorno dei tifosi della «Curva Anna». «Società, squadra e supporter - ha spiegato il tecnico Pippo Strano - tutti insieme possiamo raggiungere un obiettivo importante. In qualsiasi modo il prossimo anno il Siracusa dovrà essere in serie D, due le strade: i play off o il ripescaggio. Ai ragazzi negli spogliatoi ho voluto dire queste parole».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X