Siracusa, truffa all'Ue da 5 milioni di euro: arrestati due imprenditori

SIRACUSA. Avrebbero ottenuto fondi comunitari, per complessivi 5 milioni di euro, con documenti falsificati e poi avrebbero trasferito i soldi ottenuti dall'Ue, attraverso i Por Sicilia 2000-2006, su altri conti correnti facendo poi fallire le aziende per evitare di pagare i debiti contratti.  È l'accusa contestata a tre imprenditori del settore turistico alberghiero destinatari di un provvedimento cautelare emesso dal Gip di Siracusa, su richiesta della locale Procura, eseguito dal nucleo di polizia tributaria della guardia di finanza. Due degli indagati sono stati sottoposti agli arresti domiciliari, al terzo è stato imposto l'obbligo giornaliero di firma. I reati contestati sono di indebita percezione di fondi Ue e di bancarotta fraudolenta aggravata. I tre si sarebbero avvalsi della collaborazione di un notaio compiacente.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X