Viabilità a Siracusa, un piano per nuove rotatorie Gambuzza: «Ridurre incidenti e costi»

Un piano di rotatorie per migliorare la viabilità. Lo ha annunciato l’assessore Silvana Gambuzza. Per sistemare l’incrocio tra viale Santa Panagia e via Augusta stanziati 130 mila euro

SIRACUSA. Il miglioramento della viabilità nel capoluogo passa attraverso la realizzazione di nuove rotatorie, soprattutto in incroci particolarmente ”sensibili”, ma anche dal rifacimento della segnaletica orizzontale e verticale. Lo ha ribadito l’assessore comunale alla Viabilità, Silvana Gambuzza, intervenendo ieri mattina alla trasmissione radiofonica Ditelo a Rgs. L’assessore ha anche evidenziato però che elementi risolutivi dovrebbero essere poi forniti da una rifondazione del sistema del trasporto pubblico, un settore che necessita di interventi radicali. «Al momento però - dice Gambuzza - occorre avere senso pratico e progettarre interventi fattibili. Realizzabili quindi a breve termine e che possono dare una boccata d’ossigeno ad una viabilità fortemente critica, soprattutto in determinate zone».


Tra gli interventi definiti prioritari spicca la realizzazione di una nuova rotatoria all’incrocio tra viale Santa Panagia, via Augusta e via Europa, proprio dinanzi all’ufficio postale. «Una zona a forte densità di traffico - dice l’assessore Gambuzza - soprattutto per l’aumento di attività al tribunale e dove gli incidenti stradali non si contano più».


Il Comune ha quindi programmato la realizzazione della rotatoria, sollecitata da tempo anche dal consiglio di quartiere di Tiche, che prevede una spesa di circa 130 mila euro. «Le rotatorie - ha aggiunto l’assessore - consentono di poter regolamentare il traffico e rallentare la velocità dei veicoli. E anche questo secondo aspetto non è secondario in una zona come quella di viale Santa Panagia. Le rotatorie dunque funzionano, costano meno e abbattono i costi di gestione che potrebbe avere ad esempio un nuovo impianto semaforico».


Altre piccole rotatorie sono state invece programmate in alcuni quartieri della città, come quello della Borgata Santa Lucia. «C’è una fitta collaborazione con i presidenti dei consigli di quartiere - dice ancora l’esponente della giunta del sindaco Giancarlo Garozzo - proprio per individuare le emergenze o comunque gli interventi a cui dare priorità. E in questo senso nuove risposte potranno essere fornite con la risistemazione della segnaletica orizzontale e verticale. Il problema delle risorse economiche resta l’handicap da superare. Ma nel nuovo bilancio abbiamo previsto un capitolo di spesa attraverso le risorse in entrata dai parcheggi a pagamento».


Altro intervento prioritario è ritenuto quello dell’incrocio di viale Teracati, con via Romagnoli, via Costanza Bruno e via Necropoli Grotticelle, dinanzi la tomba di Archimede. «Una soluzione nuova dovrà essere trovata per questo incrocio - dice Silvana Gambuzza - e i tecnici stanno studiando tutte i possibili interventi».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati