Cancellata la festa di Capodanno a Noto, i soldi agli indigenti

Siracusa, Archivio

NOTO. Sprechi da cancellare con le risorse risparmiate pronte per essere investite nel sociale. Continua la caccia agli sperperi dell'amministrazione Bonfanti per operare in economia. Il primo intervento, quello che più d'ogni altro sarà sotto gli occhi di tutti, è l'addio alla festa della notte di san Silvestro, che tradizionalmente si è tenuta in piazza XVI Maggio, alle spalle del Teatro comunale. Quest'anno, invece, niente saluto in piazza al 2014: lo ha deciso il sindaco Corrado Bonfanti, che già dalla fine dello scorso anno ha dato vita a un drastico piano diretto alla ottimizzazione dei costi. "Risparmiare si può, così come è possibile realizzare un programma di governo in grado di rilanciare in termini economici e sociali la città". Ma oggi di mezzo non c'è la telefonia mobile, né tanto meno l'energia pubblica (dopo gli accordi avviati con Enel e Telecom per la normalizzazione dei rapporti si parla di un risparmio pari a 260 mila euro per il solo 2013), Bonfanti ha deciso di far rientrare nel grande salvadanaio altri tagli di spesa. E così il primo chiaro segnale, in un periodo di forte crisi in cui in molti difficilmente riescono a sbarcare il lunario, arriva dalla tradizionale festa del 31 dicembre.
"Quest'anno non ci sarà", taglia corto il sindaco, che ha dato una tinta di trasparenza, sobrietà e innovazione al suo programma. "Abbiamo deciso di cancellare l'evento di fine anno, seppure ormai punto fermo delle nostre programmazioni, per venire incontro alle esigenze di tantissime famiglie che in questo periodo soffrono per la mancanza di posti di lavoro. Per questo, insieme alla mia squadra di governo, ho pensato di dirottare la somma di dieci mila euro impegnata per l'occasione a favore di iniziative sociali". E così prima della fine della settimana arriveranno dal Comune risposte all'indirizzo delle famiglie indigenti. "Il nostro intervento avrà l'esclusivo scopo della beneficenza. È nostro proposito - aggiunge Bonfanti - realizzare degli appositi coupon da consegnare prima delle festività di Natale e che potranno essere utilizzati dalle famiglie assegnatarie per fare la spesa". L'impegno del sindaco è stato accolto di buon grado dalla cittadinanza: "Meglio aiutare chi ha bisogno", la diffusa reazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook