Cassonetti pieni in città a Siracusa: ritardi nella raccolta dei rifiuti

SIRACUSA. Cassonetti stracolmi e raccolta dei rifiuti a singhiozzo. È scattata da ieri mattina l'emergenza in alcune zone della città da viale Scala Greca, a via Augusta, viale dei Comuni, contrada Pizzuta, Villaggio Miano e ampie zone di contrada Palazzo e Mazzarrona. Il disagio è dovuto all'impossibilità nell'accesso ai mezzi compattatori all'interno della discarica di Costa Gigia, ormai quasi interamente satura.
Ad intervenire è stata l'amministrazione comunale che ha sollecitato l'azienda a coprire tutte le attività di raccolta già a partire dalle prossime ore. «Abbiamo chiesto all'azienda di organizzarsi ed evitare ritardi nella raccolta dei rifiuti - ha spiegato l'assessore comunale all'Ecologia, Francesco Italia - nel frattempo abbiamo fatto allertato della vicenda sia la Regione e fatto richiesta ad altri gestori di discariche alcuni di questi presenti nella provincia di Catania. Abbiamo perciò presentato i nostri preventivi e restiamo in attesa di poterci servire di altre discariche dove poter conferire i rifiuti. In questa fase abbiamo avuto la possibilità di accedere anche se solo temporaneamente alla discarica di Costa Gigia».
Una situazione che come ha sottolineato l'assessore all'Ecologia, potrebbe provocare inevitabilmente un aumento nei costi di conferimento. «La tariffa attuale si attesta intorno ai 90 euro a tonnellata ed è destinata a crescere quando avremo la disponibilità di conferire in un'altra discarica ancora più distante di quella di Costa Gigia - ha spiegato Italia - è un'emergenza che ci siamo trovati a dovere affrontare e che stiamo cercando di risolvere in tempi brevi, con la massima accortezza, senza arrecare alcun disagio alla città e con la piena collaborazione dell'azienda che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X