Noto, un hotel di lusso nell’ex liceo Due imprenditori pronti ad investire

NOTO. Il Littara, il complesso scolastico di via Cavour chiuso nel 2004 per il crollo dell’intonaco, diventerà un albergo di lusso. La ricerca esperita dal Comune ha dato esito positivo. Sono state due le cordate di imprenditori che hanno mostrato interesse a realizzare un hotel superlusso nel cuore della città, lungo l’aristocratica via Cavour, a una decina di metri dalla storica residenza della famiglia Nicolaci dei principi di Villadorata e della Basilica Cattedrale. «Il primo passo lo abbiamo fatto e ci ha dato buone indicazioni. In poco meno di due settimane sono arrivate le proposte di due importanti gruppi che operano con successo nel settore - dichiara Bonfanti che sta seguendo di persona l’iter -: il Gruppo Russotti Finance Spa che gestisce una catena di alberghi tra cui il Grand Hotel Marriot e l’Hilton Hotel, e il Gruppo siculo-toscano Bulgarella che in tanti anni di consolidata esperienza e attività ha conquistato una posizione di leadership nel panorama dell’hotelleria italiana (in Sicilia, nei pressi di Floridia, gestisce I Monasteri Golf Resort). Dopo questo primo risultato – afferma il sindaco – siamo già pronti ad avviare la seconda fase con le procedure amministrative interne che preludono alla gara vera e propria che porterà all’aggiudicazione». Per Bonfanti costituisce titolo preferenziale “l’essere affiliati a brand di riconosciuta importanza internazionale, in grado di incrementare la permanenza in città anche da parte di un turismo facoltoso, volano di un sicuro sviluppo economico per Noto e l’intero territorio. Mi riempie di gioia sapere che il nostro invito, seppure realizzato in poco tempo (dal momento dell’avviso alla presentazione delle proposte sono trascorsi solo quindici giorni), sia stato accettato da due grossi gruppi. Sarò ancora più soddisfatto, anzi appagato, quando vedrò realizzato il mio progetto”. L’ex complesso scolastico necessita di interventi di ristrutturazione che, insieme alla progettazione, saranno a carico del conduttore. Il Comune, dal canto suo, avvierà la modifica dall’attuale destinazione d’uso a quella di struttura alberghiera (con classificazione non inferiore a quella di hotel a quattro stelle lusso, con sessanta o più camere), e procederà alla locazione dell’immobile per nove anni, rinnovabili per altri nove.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X