Comune di Siracusa, Sorbello sul rimborso «Imu»: la giunta deve ridurre il carico fiscale

SIRACUSA. Un tesoretto per le casse del Comune. Potrebbe arrivare dall’«Imu» e dalle decisioni del governo una boccata d’ossigeno per le casse del Vermexio. A sostenerlo è il consigliere comunale di «Progetto Siracusa», Salvo Sorbello che chiede immediati chiarimenti all’amministrazione comunale. «Non è certo un caso - ha spiegato Sorbello - se la giunta ha deciso di portare al massimo consentito l’”Imu” sulla prima casa». Secondo quanto spiegato dall’esponente dell’assemblea del Vermexio, l’imposta «è stata aumentata dal 3,50 per mille al 6 per mille». Di fatto si tratta di due punti e mezzo per mille in più. «Ogni punto di ”Imu” - sostiene Sorbello - vale quattro milioni di euro. Questo significa che portare l’imposta al 6 per mille consente di incassare 10 milioni di euro». Si tratta di risorse che arriveranno dallo Stato. «Se come sembra il governo dovesse approvare l’esenzione della prima casa dal pagamento dell’”Imu” - ha continuato Sorbello - nelle casse del Comune entreranno risorse che non sono previste nel bilancio». Sorbello già nell’ultima seduta del consiglio comunale, durante il dibattito sul regolamento della «Tares», ha chiesto spiegazioni all’assessore comunale al Bilancio, Santi Pane, su cosa il Vermexio intenderà fare con questi soldi. Ed è proprio alla gestione dei tributi che guarda l’esponente di «Progetto Siracusa» rispetto all’utilizzo di queste somme che potrebbero arrivare nelle casse del Comune. «Chiederemo - ha dichiarato Sorbello - che questi fondi vengano utilizzati per impedire un vero e proprio salasso nei confronti dei cittadini. La maggioranza ha approvato la ”Tares” più alta d’Italia e in aula si dovrà adesso discutere del piano tariffario. L’amministrazione de ve adesso intervenire per andare davvero incontro alle esigenze dei cittadini». Chi getta acqua sul fuoco è proprio l’assessore al Bilancio. «È vero che abbiamo innalzato l’imposta sulla prima casa - ha dichiarato Pane - ma non è per nulla certo che dallo Stato arriverà il rimborso. È più probabile che il governo congeli i rimborsi. Se dobbiamo guardare la realtà quest’anno abbiamo avuto trasferimenti in meno per oltre 6 milioni di euro. Per questa ragione parlare di 10 milioni di euro significa fare un calcolo fantasioso su soldi che quasi sicuramente non arriveranno».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati