Siracusa, «ha causato la morte di un neonato» Medico deve risarcire 300 mila euro

PALERMO. Nove anni fa, durante un parto gemellare all'ospedale «Umberto I», aveva causato la morte di uno dei due neonati. Denunciato dai familiari era stato rinviato a giudizio per omicidio colposo e nel 2007 aveva patteggiato la pena di un anno e sei mesi di reclusione. Ora Gustavo Boemi, 53 anni, ginecologo originario di Catania, all'epoca dirigente medico con contratto a tempo determinato, è stato condannato a risarcire 300 mila euro quale danno erariale per l'esborso sostenuto dall'azienda ospedaliera come risarcimento riconosciuto alla famiglia.


UN SERVIZIO NELL'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook