Metanizzazione a Pachino, strade dissestate "Il Comune garantisca la sicurezza"

PACHINO. «Le piogge hanno danneggiato ulteriormente le strade in cui si scava per il metano: sono impraticabili e al limite della sicurezza». Non si arrestano le critiche per le condizioni in cui versano alcuni lotti della metanizzazione in città, avviata già da qualche mese. A tenere l'attenzione alta sulla realizzazione dell'opera pubblica è il circolo cittadino del Partito democratico. «Il maltempo - dichiara il consigliere comunale del Pd, Roberto Bruno - arreca danni ulteriori: le macchine scivolavano nel fango, con il rischio di rimanere incastrate negli scavi». Per Bruno sia il sindaco, Paolo Bonaiuto, che l'assessore ai Lavori pubblici, Sebastiano Rosa, non sarebbero in grado di gestire la situazione. «Bisogna limitare i disservizi nella circolazione stradale - continua Bruno - e garantire la sicurezza dei cittadini».


L'amministrazione comunale la scorsa settimana ha incontrato Italgas, la società con sede a Torino che si è aggiudicata la gara d'appalto. «Se non sistemano le carreggiate con criterio - dice il sindaco Paolo Bonaiuto - noi saremo pronti a sospendere i lavori». Secondo quanto sostiene Bruno, gli incontri tra amministratori e società sarebbero serviti a poco. «Anzi - continua Bruno - sono serviti a nulla. Sono i soliti annunci che conosciamo da quattro anni a questa parte a cui però non sono mai seguiti i fatti. E si candidano pure a governare la città». Il problema è riemerso con tutte le sue criticità a causa della pioggia che svela tutto ciò che non va negli scavi della metanizzazione. «Questi lavori - dice il consigliere del Pd - lasciano notevolmente perplessi, perché gli scavi di alcuni lotti non vengono colmati come dovrebbero essere e rimangono non solo ben visibili ma rendono le strade di difficile percorribilità. Non mi è chiaro se è in corso un'attività di controllo dei lavori da parte del Comune, per verificare che siano completati». Dopo gli scavi, in alcuni casi riscontrati in qualche lotto cittadino dell'opera pubblica, stando alla denuncia del consigliere democratico, le strade verrebbero ricoperte di terra e non riasfaltate. «I lavori di metanizzazione - prosegue Bruno - che dovevano finalmente portare modernità alla città, pare che si stiano svelando come una beffa. Chiedo ancora una volta all'amministrazione comunale di trovare un tempestivo rimedio ed intervenire con la ditta che li sta eseguendo». Se.Di.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X