Mafia, blitz a Lentini: arrestati 7 fiancheggiatori dei fratelli Mignacca

MESSINA. I carabinieri hanno arrestato altre sette persone che costituivano la rete di fiancheggiatori dei fratelli Mignacca il cui covo è stato scoperto ieri dai militari a Lentini nel Siracusano. Il blitz si è concluso con l'arresto di Calogero Mignacca e il suicidio del fratello Vincenzino che si è sparato un colpo di pistola alla tempia. Erano stati entrambi condannati all'ergastolo con sentenze definitive per associazione mafiosa, omicidi, rapine, estorsioni ed altri reati. Nel casolare trovato anche un piccolo arsenale.

Gli arrestati sono Sebastiano Galati Sansone, 37 anni, Giuseppe Galati Sansone, 52 anni, Oscar Galati Sansone, 28 anni, Salvatore La Fornara, 59 anni, Carmelo Bontempo Ventre, 40 anni, Sebastiano Tilenni Scaglione, 27 anni e Giuseppe Caniglia, 31 anni. Caniglia era il proprietario del terreno dove si trovava il covo dei Mignacca, mentre gli altri arrestati ne proteggevano la latitanza. Nella perquisizione dell'edificio dove si nascondevano i Mignacca, i militari hanno trovato un giubbetto antiproiettile, una pistola Beretta calibro 9x21 con matricola abrasa, una pistola Browning cal. 6.35, un fucile a pompa cal. 12, due doppiette calibro 12 con matricola abrasa, una pistola mitragliatrice Skorpion con silenziatore, un fucile tipo Kalashnikov calibro 7.62. Sono stati anche sequestrati un pc portatile, materiale cartaceo ed un' autovettura Volkswagen Caddy rubata nel 2011 in provincia di Catania.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati