Siracusa, ospedale «Rizza»: gli ascensori in tilt Barrotta: «Struttura in abbandono»

SIRACUSA. «Ascensori trappola all'ospedale Rizza». La denuncia è del responsabile provinciale del coordinamento degli infermieri, Corrado Barrotta, dopo l'ultima disavventura registrata nei giorni scorsi da un addetto del servizio mensa che si è ritrovato chiuso per alcuni minuti dentro il vano ascensore che si era fermato ad uno dei piani intermedi della struttura ospedaliera di viale Epipoli.


«In quell'occasione - ha detto Barrotta - è stato necessario l'intervento di una squadra dei vigili del fuoco per liberare una persona all'interno. La situazione poteva essere diversa se c'era dentro un anziano con problemi di deambulazione. Dei quattro ascensori presenti, due sono riservati al personale, uno è guasto e l'altro periodicamente va in blocco con frequenti disagi per i pazienti ed i loro parenti, molti di questi anziani, che sono costretti a dover usare le scale per accedere ai piani superiori. Le manutenzioni non vengono effettuate da anni. Un nuovo segnale dello stato di abbandono di questa struttura ospedaliera che arriva dopo poco più di due mesi quando crollarono parti di intonaco dalla facciata e da alcuni balconi». Segnalazioni che giungono anche da Sebastiano D'Amico uno dei tanti utenti presenti martedì all'ospedale per effettuare alcune analisi. «Gli ascensori funzionanti sono solo quelli riservati al personale medico - ha spiegato D'Amico - ma vengono utilizzati con una chiave che è in possesso solo a loro, mentre gli altri due sono più volte alla settimana fuori uso, costringendoci ad usare le scale. È una vergogna lasciare in queste condizioni un ospedale. Qui non c'è alcun interesse per i pazienti e neanche per i loro familiari».


Il commissario straordinario dell'Asp, Mario Zappia, ha intanto annunciato l'avvio degli interventi di manutenzione straordinaria. «Abbiamo già effettuato un sopralluogo tecnico - ha detto Zappia - individuando le modalità ed i tempi di intervento. Nei giorni scorsi è stato firmato il contratto per le manutenzioni con una ditta e contiamo di iniziare i lavori di messa in sicurezza dei due ascensori riservati all'utenza già a partire dalla prossima settimana. I lavori dureranno oltre un mese e metteranno fine ai disagi lamentati dall'utenza».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook