Melilli, chiuso il punto vendita Conad Carasi: salvaguardare i 29 dipendenti

Siracusa, Archivio

MELILLI. Punto vendita Conad all’interno del centro commerciale di contrada Bondifè chiuso, a Melilli, e ventinove addetti in cassa integrazione in deroga. Il supermercato ha cessato tutte le attività e per i lavoratori è stato siglato un accordo sindacale che dovrà essere ratificato adesso dall’ufficio provinciale del lavoro. Intanto però i dipendenti sono privi di copertura finanziaria visto che la cassa integrazione in deroga non è stata ancora finanziata. «Finora l’unico passaggio – ha spiegato il segretario provinciale della Fisascat Cisl, Vera Carasi - è stato l’accordo sindacale per l’avvio della cassa integrazione in deroga. Abbiamo chiesto la convocazione dell’incontro all’Ufficio provinciale del lavoro in cui dovrà essere risolta la vicenda relativa al finanziamento della cassa integrazione». La vertenza è esplosa a causa della riduzione netta del volume di affari dell’azienda negli ultimi mesi. La situazione di incertezza emersa di recente sia dal punto di vista finanziario che di prospettiva sta adesso provocando tensione tra i lavoratori. Nei giorni scorsi ha confermato il proprio impegno anche il sindaco di Melilli, Pippo Cannata che sta seguendo la trattativa che potrebbe portare all’acquisizione del punto vendita da parte del gruppo Eurospin. «Abbiamo chiesto che venga salvaguardata la continuità occupazionale ai dipendenti – ha detto il sindaco di Melilli – e stiamo cercando anche altri percorsi per consentire il riavvio di questo punto vendita attraverso una riduzione della superficie dell’area commerciale dove operava il punto vendita di Conad». Vi.Cor.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X