Cittadini inferociti a Pachino: strade disastrate a causa dei lavori di metanizzazione

PACHINO. "Le strade del centro urbano sono rimaste distrutte dai lavori della metanizzazione". I cittadini dicono "basta" alle condizioni in cui il manto stradale è ridotto a causa dei lavori di interramento della conduttura del metano. Le lamentele sono cominciate sin da quando le ditte che stanno lavorando al metanodotto hanno avviato i lavori, ma adesso che gran parte delle zone nevralgiche della città sono ridotte in condizioni pietose, la protesta è esplosa.


C'è chi ha scritto al Comune, c'è chi ha intenzione di presentare denunce per ciò che sta avvenendo. Oltre alla sistemazione raffazzonata del manto stradale, che causa avvallamenti non indifferenti, c'è il problema della eccessiva polvere che sta avvolgendo interi isolati e il pericolo che si crea in alcune zone: più volte in via Ferrucci, nelle ultime settimane, sono stati segnalati incidenti a causa del manto stradale rotto o in condizioni pessime. "Conosciamo il problema, - ha dichiarato l'assessore ai Lavori pubblici, Sebastiano Rosa - e abbiamo già incontrato i rappresentanti della ditta aggiudicatrice dei lavori per segnalare quelle che noi consideriamo delle gravi pecche". La prima fra tutte è la tipologia di materiale con cui richiudere gli scavi: pare che sia stato utilizzato un materiale friabile che dopo pochi giorni viene spazzato via a causa del viavai delle autovetture. "In particolare - ha continuato il vicesindaco, Sebastiano Rosa - ho chiesto che gli scassi siano richiusi mediante l'uso di cemento armato e poi di asfalto, in modo da evitare che gli assestamenti del terreno possano creare dei problemi".


Per l'eccessiva nube di polvere che ogni giorno "cala" nel centro abitato pare saranno previsti degli interventi della ditta che gestisce l'appalto dei rifiuti solidi urbani. "Chiederemo alla ditta Busso - ha sottolineato Sebastiano Rosa - di utilizzare costantemente una pulitrice nelle vie dove sono stati effettuati i lavori di metanizzazione in modo da garantire la pulizia delle strade. Purtroppo sapevamo che i cantieri avrebbero causato problemi, ma si tratta di un piccolo pegno da pagare a fronte di un grande beneficio che è quello del metano nelle case dei pachinesi". Ad aggiudicarsi la realizzazione del progetto, du 12 milioni 700 mila euro, è stata la società Italgas, grazie all'offerta economicamente più vantaggiosa e tra le peculiarità della proposta ci sono la riduzione della gestione dell'impianto, 18 anni anziché 25 anni, per poi lasciarlo al Comune. Ma, soprattutto, l'allaccio gratuito a tutti gli utenti. Infatti, anziché i primi mille cittadini che faranno richiesta, la gratuità del servizio di allaccio standard sarà garantita a tutti ad eccezione di casi particolari o allacci considerati fuori dai canoni stabiliti dall'azienda.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook