Ortigia, bulli nel mirino: due ragazzi denunciati

Siracusa, Archivio

SIRACUSA. Serrati controlli per prevenire episodi di teppismo e di bullismo nonchè reprimere atti di microcriminalità sono stati condotti sabato sera dalla polizia congiuntamente a Guardia di Finanza e polizia municipale in Ortigia e nel rione periferico della Mazzarona. Un’attenzione particolare è stata riservata ai minori che, nonostante la giovane età, hanno già all’attivo piccoli precedenti penali soprattutto nel versante dei furti di scooter e motocicli ma anche per atti di teppismo e di bullismo.


Posti di blocco sono stati condotti in più punti del centro storico oltre che dagli agenti della sezione Volanti della questura anche dai vigili urbani e dal Gruppo cinofili della Guardia di Finanza. Parallelamente un servizio di controllo del territorio è stato condotto dalla polizia in via Algeri dove sono stati sorpresi e denunciati a piede libero due giovani per furto aggravato. Il provvedimento è stato adottato nei confronti dei siracusani S.F., 20 anni, ed il minore M.P., 17 anni, entrambi già noti alle forze dell’ordine.


I due giovani sono stati sottoposti ad un controllo mentre si trovavano all’interno di un garage. Gli agenti li hanno sorpresi a smontare un motociclo Honda SH che da un accertamento immediato è risultato rubato poco tempo prima. Gli indagati, interrogati dagli agenti di polizia, non hanno fornito alcuna spiegazione plausibile sulla provenienza del mezzo rinvenuto che è stato prontamente sequestrato in vista della sua restituzione al legittimo proprietario. Altri posti di blocco sono stati condotti lungo le arterie che collegano il centro della città alla periferia e quelle che portano alle zone balneari e montane. In quest’ultimo caso i controlli sono stati finalizzati al contrasto dell’uso dei veicoli in stato di alterazione alcolica. D.Fr.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X