Pachino, il Comune rivuole gli impianti idrici E imperversano le «bollette pazze»

In preparazione una lettera dell’amministrazione per Sai 8 Pronti i ricorsi contro alcune richieste dell’azienda
Siracusa, Archivio

PACHINO. "Adesso rivogliamo i nostri impianti idrici". La richiesta è del sindaco, Paolo Bonaiuto, che sta preparando assieme ai responsabili degli uffici comunali, una lettera per chiedere a Sai 8, la società che dal 2010 ha ottenuto la gestione integrata dell'acqua pubblica, la restituzione di impianti, condotte, serbatoi e depuratore. Il Tribunale amministrativo di Catania, infatti, ha disposto la restituzione degli impianti idrici a tutti i comuni della provincia che hanno siglato il contratto con la società Sai 8, consegnando le condutture e gli impianti di depurazione. Uno di questi è stato il comune pachinese.


UN SERVIZIO NELL'EDIZIONE DI SIRACUSA DEL GIORNALE DI SICILIA OGGI IN EDICOLA.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X