Allagamenti per le piogge a Palazzolo Scibetta: «Troppi danni alla viabilità»

Siracusa, Archivio

PALAZZOLO. Strade allagate, condutture della linea fognaria in tilt, automobili in panne e alberi divelti. Sono i disagi provocati dal maltempo e dal forte vento che ieri hanno colpito l'intera provincia: dai comuni della zona montana, come Palazzolo, Canicattini, ma anche Buscemi e Buccheri, fino alla zona costiera, con disagi nel comune di Augusta, di Siracusa, nella zona di Tremilia, dove la pioggia ha messo in ginocchio soprattutto la viabilità.


I danni maggiori si sono registrati sulla provinciale 14 «Maremonti» dove le condizioni di poca sicurezza di alcuni tratti ha determinato il formarsi di crepe sull'asfalto che hanno messo a rischio la sicurezza dei mezzi in transito. Numerosi gli interventi dei vigili del fuoco del comando provinciale, ma anche della polizia municipale di Palazzolo per controllare la stabilità di molte strade. Frane e danni anche sulle strade che collegano Palazzolo con i comuni di altre province come la provinciale 23 che dal paese conduce alle zone rurali e periferiche degli iblei.


Il sindaco di Palazzolo Carlo Scibetta sottolinea che nella giornata di oggi si proveranno a quantificare i danni che si ”sommano - osserva - ai temporali che si sono già verificati nelle scorse settimane, con problemi all’illuminazione nelle zone periferiche, isolate per diverse ore e la presenza di detriti sulle strade. Abbiamo conteggiato i danni e abbiamo speso ventimila euro per ripristinare le strade e pulire le cadiotie”. La provinciale 23 in particolare ha già subito numerosi danni a causa delle piogge di fine agosto, con notevoli disagi per i proprietari delle aziende agricole rimasti isolati. Smottamenti anche sulla «124» nel tratto che da Palazzolo conduce ai comuni di Canicattini e Solarino.


«Da anni si verificano questi problemi ma nessun intervento è stato fatto finora - commenta il sindaco di Canicattini Paolo Amenta - in particolare sulla Maremonti, per non parlare poi della 124 e della strada provinciale che conduce a Floridia per i continui smottamenti che si verificano soprattutto con le piogge. La paura è che possano aumentare i pericoli e i rischi di incidenti per chi le utilizza ogni giorno». Per Amenta con l'arrivo della stagione invernale il rischio è maggiore poiché su molte strade provinciali non è stato avviato alcun intervento di manutenzione, come la pulizia dei canali di scolo, che andrebbe fatta durante i mesi estivi e in autunno.


«Bisogna stabilire di chi siano le competenze su queste strade - aggiunge Amenta -, perché se ne dovrebbe occupare la Provincia e con la soppressione di questi enti molti interventi rischiano di non essere avviati in tempo. Speriamo che al più presto si possa fare qualcosa per la sicurezza delle nostre zone».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X