Priolo, riqualificazione dell’ex Espesi Arriva il sì del Cru, lavori più vicini

L’edificio sarà trasformato in un centro visite e in una foresteria gestiti dalla Lipu. Costo: 810 mila euro

SIRACUSA. Via libera da parte del Cru, il Consiglio regionale urbanistica al progetto per la realizzazione del Centro visite e di un museo nello stabile dell'ex Espesi alla Penisola Magnisi, nel territorio di Priolo. I lavori di riqualificazione riguardano l'ex stabilimento dell'azienda "Estrazioni petrolifere siciliane" operante nella produzione di bromo estratto e lavorato dal mare, fino agli anni Settanta.
L'impianto abbandonato è un ecomostro e dopo anni di controversie giudiziarie l'area di oltre mille metri quadrati è stata assegnata al Comune di Priolo. Il progetto è finanziato per 810 mila euro con risorse tratte dal fondo europeo di sviluppo rurale "2007-2013", ed è stato redatto da un'associazione temporanea di imprese che vede come capofila lo studio tecnico "Santoro" di Priolo. I lavori sono stati coordinati fin dall'avvio dal dirigente dell'assessorato regionale ai Beni culturali, Domenico Mercurio, e prevedono la trasformazione dell'edificio in un centro visite ed in una foresteria gestiti dalla Lipu, la Lega italiana per la protezione degli uccelli. Lo scorso 29 agosto è stata approvata dal consiglio comunale la variante per l'inserimento nel progetto di una scala di accesso riservata ai disabili. L'ultimo passaggio a questo punto spetta all'assessorato regionale ai Beni culturali. L'avvio dei lavori è previsto per dicembre e la consegna è fissata per il mese di giugno del 2015.
"Sono soddisfatto che gli uffici regionali abbiano accolto il procedimento d'urgenza - ha detto il sindaco di Priolo, Antonello Rizza - la riqualificazione di quest'area può solo giovare al lavoro fatto da questa amministrazione nel litorale di Marina di Priolo e valorizzare ulteriormente la vicina riserva naturale Saline di Priolo, senza contare che la struttura, per caratteristiche e posizione, si candida a diventare un punto strategico delle attività culturali del territorio".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook