Portopalo di Capo Passero, soccorsi altri 115 migranti

SIRACUSA. Un altro barcone con a bordo 115 migranti, tra i quali 25 bambini, è stato soccorso dalle motovedette della Guardia costiera a circa 35 miglia da Portopalo di Capo Passero, al largo delle coste siracusane. Il vecchio peschereccio, in precarie condizioni di navigazione, imbarca acqua e pertanto i militari hanno trasbordato i migranti sulle motovedette e sono arrivati sul molo principale del porto di Portopalo di Capo Passero.

Tra di loro ci sono anche numerosi bambini e minori, sono stati accolti nello spazio antistante l'ex mercato ittico di Portopalo dove hanno ricevuto assistenza dagli operatori della Protezione civile e da volontari. Un neonato, di circa un mese, è stato trasferito in ambulanza in ospedale per accertamenti. La presenza del barcone che stava per affondare era stata segnalata alla sala operativa della Guardia costiera di Siracusa dall'equipaggio del peschereccio "Sparviero" della flottiglia siracusana. Nella zona sono stati quindi dirottati un altro motopesca siracusano, il "Napoleone" e un mercantile battente bandiera di Antigua e Barbuda, in navigazione nella stessa area con il compito di fornire assistenza ai migranti in difficoltà.

Due motovedette della Guardia costiera sono quindi partite da Pozzallo, nel Ragusano, e da Siracusa. In quest'ultimo caso si tratta della stessa unità (CP322) e dello stesso equipaggio che sino a poche ore prima avevano operato nel soccorso ai circa 300 persone giunte nel porto di Siracusa (sbarco segnato dalla morte di una giovane donna siriana durante la traversata). Il barcone, completato il trasbordo dei migranti, è stato abbandonato alla deriva ed è stato diffuso il relativo avviso ai naviganti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook