Siracusa, il giardino del Vermexio: «Ora è un parcheggio»

SIRACUSA. «Auto e ciclomotori al posto delle piante». Sono il deputato regionale del Pdl, Enzo Vinciullo e i consiglieri comunali di «Siracusa protagonista» Salvo Castagnino e Fabio Alota ad alzare la voce per le condizioni del giardino del Vermexio. Subito dopo i lavori di riqualificazione, i consiglieri comunali e il parlamentare all’«Ars» avevano lanciato l’allarme sulla distruzione di alcune piante e sul futuro dell’area. «Abbiamo notato - sostengono Alota e Castagnino - che al posto delle piante infestanti, che giustamente sono state tagliare proprio per evitare di inquinare il luogo, erano state parcheggiate delle ecologissime autovetture e ciclomotori che ovviamente non solo deturpavano l’ambiente ma anzi lo rendevano accogliente e gradevole». Rispetto alle piante presenti nell’area all’interno del Vermexio, l’assessore all’Ambiente Francesco Italia, ha spiegato che sono state rimosse solo piante infestanti e che gli esemplari di pregio sono rimasti dov’erano. Sul destino dell’area, invece, ha ribadito l’intenzione dell’amministrazione di utilizzarla per eventi culturali. Nella realtà, però, nei giorni scorsi auto e moto sono state parcheggiato proprio davanti il giardino e la teca che custodisce la carrozza del senato. «Quando iniziai i lavori di recupero dell’Artemision - ha detto Vinciullo - non ebbi l’intuito di questa amministrazione. Invece di proteggere le piante esistenti ne avrei già allora dovuto ordinare il taglio e destinare quest’area di poco pregio a parcheggio». «Speravamo - hanno concluso Castagnino e Alota - che dopo aver commesso un arbitrio così insopportabile non si passasse all’uso inopportuno e improprio del sito. Purtroppo non è stato così».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati