Pachino, soldi spariti alle Poste di via Pascoli Il direttore dell’Ufficio sott’accusa

PACHINO. I conti all'ufficio postale non quadravano: mancavano 40 mila euro, somme che erano nella disponibilità del direttore. Ed a rispondere de reato di peculato sarà proprio il direttore dell'ufficio postale "Pachino 1" di via Giovanni Pascoli, di Poste italiane, R. G, rosolinese di 60 anni, denunciato dai carabinieri della stazione di via Maucini. A porre chiarezza ai tanti dubbi che giravano attorno alla cassaforte della filiale delle poste numero 1 di via Pascoli, sono stati gli ispettori della società di servizi, inviati a sorpresa nella sede periferica delle Poste. Quando sono piombati dentro l'ufficio, il sessantenne direttore, stando al racconto di chi ha assistito all'ispezione, si è fatto prendere dal panico e con una scusa si è allontanato dall'ufficio postale. E dopo aver fatto i conti più volte, gli ispettori della società hanno scoperto l'irregolarità: un ammanco di 40 mila euro dalle casse dei servizi. Somme che erano nella disponibilità proprio del direttore. L'ARTICOLO COMPLETO SULL'EDIZIONE DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI 19 SETTEMBRE.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook