Augusta, fiori bianchi per Claudia Oggi l’ultimo saluto in Chiesa Madre

AUGUSTA. Sarà vuoto, oggi, il posto nel banco della prima A del liceo classico «Megara» dove Claudia Quattrocchi, tredici anni compiuti lo scorso 26 luglio, avrebbe dovuto iniziare la sua vita da studentessa di scuola superiore. E proiettarsi verso un futuro che le appariva già radioso, con la gioia e la bellezza dei suoi tredici anni vissuti in pieno e una vita davanti che è stata stroncata, nel più drammatico dei modi, da un'automobile che l'ha falciata per strada sabato sera, mentre attraversava il passaggio pedonale di corso Sicilia, alla Borgata. E dove ieri mattina qualcuno ha posato due mazzi di fiori bianchi e rosa per ricordare la giovane vittima della strada, uccisa da un diciottenne, che prima è scappato e poi si è costituito ai carabinieri che l'hanno denunciato in stato di libertà per omicidio colposo e omissione di soccorso.
UN SERVIZIO NELL’EDIZIONE DI SIRACUSA DEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook