Siracusa, Archivio

Carenze igieniche e verande abusive Scattano le sanzioni per cinque locali

Da rimuovere due dehors, uno in via Malta l’altro a piazza Pancali. Elevate anche sanzioni per 2.890 euro

SIRACUSA. Due verande abusive da rimuovere, multe per condizioni igieniche non rispettate e anche due segnalazioni. È questo il bilancio dei controlli effettuati dagli agenti del commissariato di Ortigia, guidati da Salvatore Roccasalva, nel centro storico e nella zona Umbertina. Una serie di verifiche rivolte soprattutto a ristoranti e rosticcerie con l’intento di individuare eventuali irregolarità soprattutto dal punto di vista igienico sanitario. E i problemi non sono mancati, in particolare in cinque esercizi pubblici. Complessivamente, l’operazione ha portato a multe per 2.890 euro e all’identificazione di sette persone con otto sanzioni amministrative, in totale. Scendendo nel particolare, in due occasioni, per un ristorante in via Malta, a pochi passi dalla provincia, e per una pizzeria aperta di recente in piazza Pancali sono scattate le sanzioni per occupazione abusiva di suolo pubblico. Secondo quanto scoperto dagli agenti, i due locali avrebbe montato all’esterno dehors senza avere alcun tipo di autorizzazione. Per questa ragione le due strutture dovrebbero essere rimosse nei prossimi giorni.
Le irregolarità, però, non hanno riguardato solo i dehors. Nel corso dell’attività gli agenti hanno scoperto che in alcuni dei locali sottoposti a controllo non erano esposti, in posizione visibili, i cartelli di divieto di fumo così come la mancanza della distinta dove vengono indicati tutti i dati sulla tracciabilità del pane. Di fatto, insomma, ai clienti veniva offerto del pane senza che però si potesse risalire alla provenienza degli alimenti. Gli agenti hanno anche scoperto che i locali non erano in possesso delle autorizzazioni per vendere alimenti e bevande ai tavoli posti fuori dall’esercizio commerciale quando invece le norme prevedono che siano visibili tutte le informazioni. Tra le irregolarità più gravi, però, ci sono le violazioni al sistema «Haccp», legata alle condizioni igienico sanitario. Come riscontrato dai poliziotti sarebbero emerse evidenti violazioni ai principi indicati dal sistema così come ci sarebbero irregolarità legate alle schede di temperatura del frigo e alla pulizia dei locali. Per questa ragione sono scattate le sanzioni nei confronti dei gestori degli esercizi pubblici con i controlli che proseguiranno anche nelle prossime settimane.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati