Controlli contro l’abusivismo a Noto, la Polizia sanziona tre parcheggiatori

Avevano realizzato una vera impresa familiare gestendo, illegalmente, un’area per il posteggio in via Cavour

NOTO. Avevano realizzato una vera impresa familiare gestendo, abusivamente, un’area per il parcheggio delle auto in via Cavour, a Noto. Lo facevano alla luce del sole, a due passi dai locali della Polizia municipale ma sono stati gli agenti del commissariato di Noto a mandarli via. Si sarebbero presi quel pezzo di strada che gli avrebbe fruttato parecchi soldi e da un calcolo compiuto dagli investigatori, in poco meno di due ore, i tre parcheggiatori abusivi si sarebbero messi in tasca circa 50 euro. Sono stati solo sanzionati perchè nessuno dei «clienti», quasi tutti turisti stranieri o del Nord Italia, li ha denunciati, altrimenti per loro sarebbe scattato l’arresto con l’accusa di tentata estorsione.
Da giorni, i poliziotti, al comando del dirigente, Giuseppe Grienti, li tenevano sotto osservazione, per via di numerose segnalazioni sul loro conto.
Non erano i soli, in effetti, perchè, a poca distanza dalla loro zona c’era un altro parcheggiatore abusivo, che è stato bloccato ed arrestato nei giorni scorsi dai carabinieri della Compagnia di Noto. In quel caso ai militari si era rivolta una coppia di visitatori che si era rifiutata di pagare il «biglietto» imposto.La famiglia finita nella rete degli uomini del commissariato di Noto, invece, non avrebbe imposto una tariffa agli automobilisti, anzi, secondo la ricostruzione degli inquirenti, lasciava molta libertà alla clientela.
Solo che il loro atteggiamento sarebbe stato piuttosto convincente e quasi nessuno avrebbe pensato di non dargli nulla. Questa attività abusiva sarebbe andata avanti da tempo e con l’arrivo della stagione calda, quella in cui Noto si riempie di visitatori, l’impresa familiare avrebbe incrementato gli affari. La polizia ha organizzato un controllo, disseminando i propri agenti nella zona di via Cavour, che si trova a ridosso della Porta Reale, l’ingresso del centro storico.
Li hanno lasciati fare per oltre un’ora, poi sono entrati in azione, bloccando, di fatto, il loro lavoro. Sono stati ascoltati dagli stessi inquirenti che hanno portato via l’incasso della mattinata, posto sotto sequestro.
Le verifiche, secondo quanto fanno sapere gli agenti, proseguiranno ancora per bonificare il perimetro del salotto barocco dalla morsa dei parcheggiatori abusivi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook