Il fascino della Marina di Siracusa: "Yacht e grandi navi ma nessun evento"

L’assessore al Centro storico, Francesco Italia: «Proroga per gli approdi alla banchina fino al 15 ottobre». Gli esercenti chiedono manifestazioni

SIRACUSA. «Proroga degli approdi sulla banchina del Foro Italico fino al 15 ottobre». L'ha annunciato l'assessore al Centro storico Francesco Italia, che ha già avviato l'iter per ottenere entro la scadenza fissata per il 25 agosto altri due mesi di tempo prima di chiudere poi l'area che verrà trasformata in cantiere con il trasferimento dei cassoni. «Stiamo lavorando con il Demanio marittimo regionale - ha detto l'assessore - per ottenere un allungamento dei tempi rispetto a quello attuale che scadrà il 25 di questo mese, portandolo fino a metà ottobre così da consentire l'utilizzo della banchina alle grandi navi e agli yacht e consentire ai nostri commercianti di potere avere dei benefici». Ed intanto il fascino della Marina resta intatto. Ieri erano sei gli yacht ormeggiati alla banchina, tra i quali spiccava "Zarina" con a bordo Winston Zara, uno dei maggiori azionisti del casinò di Malta. «Sono trenta le prenotazioni per i prossimi due mesi - ha detto l'agente marittimo, Alfredo Boccadifuoco - e Siracusa negli ultimi anni è diventata meta preferita di turisti provenienti dalla Russia che stanno investendo nel patrimonio immobiliare del centro storico. Accanto a loro ci sono anche maltesi, inglesi ed alcune compagnie di navi da crociera che hanno inserito Siracusa come tappa dei loro viaggi nel Mediterraneo». Il provvedimento di proroga degli approdi alla Marina era stato sollecitato nelle scorse settimane dai commercianti che non hanno però lesinato critiche al Comune, riguardo all'assenza di iniziative durante la settimana di Ferragosto. «Si sta lavorando solo in questo periodo - ha detto una delle commercianti della zona, Amalia Aparo - ma non ci sono più i volumi di affari di cinque o sei anni fa, anche a causa dell'assenza di manifestazioni promosse in questi giorni che coinvolgevano i turisti che arrivavano a bordo degli yacht. Qui per organizzare qualcosa ci stiamo autotassando per pagarci anche un palco che il Comune ci voleva negare. In Ortigia va rivisto il sistema dei parcheggi che sono pochi e va estesa la ztl». Intanto dal 23 al 25 agosto la Marina si animerà con l'evento promosso dall'associazione "Il Boccone del povero" con Anna Mamo e Marco Lo Carmine che vedrà protagonisti di mattina e pomeriggio 50 bambini impegnati in giochi a squadre e di sera l'apertura di stand con musica, degustazione di prodotti tipici ed esposizione di produzioni di artigianato locale. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati