«Tares», esplode la polemica a Siracusa Castagnino: azione illegittima

SIRACUSA. «L’invio delle note di pagamento della Tares da parte del Comune è illegittimo». Sono arrivati ieri i primi moduli per il pagamento della nuova tassa sui rifiuti. Ed è già polemica con le proteste da parte di contribuenti e consiglieri comunali. «Quanto sta facendo l’amministrazione - protesta Salvatore Castagnino di ”Siracusa protagonista” - va contro ogni norma perchè non è stato approvato il regolamento sulla Tares». Di fatto, secondo il consigliere comunale, «non essendo state fissate regole su pagamenti, eventuali ricorsi e sanzioni», il Comune non può inviare i moduli per il versamento del tributo. Per questa ragione Castagnino sottolinea come «chiunque dovesse fare ricorso lo vincerebbe perchè si sta notificando un’imposta che non è supportata da norme». Poi non manca l’attacco all’assessore comunale al Bilancio, Santi Pane. «L’unica volontà - spiega Castagnino - è quella di fare cassa perchè senza fare alcun riferimento alla mancanza di un regolamento si esigono i pagamenti. L’assessore sotto questo punto di vista sta dimostrando molte carenze nonostante provenga da un settore lavorativo legato proprio all’economia».
Di tutt’altro avviso è proprio l’assessore comunale al Bilancio. «Non è vero che non possiamo notificare i moduli per il pagamento della Tares - ha dichiarato Pane - perchè abbiamo recepito una normativa nazionale e quindi non c’è bisogno di un regolamento. Il Comune può quindi procedere con l’invio dei moduli». L’esponente della giunta ha poi spiegato che «nel più breve tempo possibile sarà stilato e approvato il regolamento e che gli uffici del Comune sono a disposizione degli utenti per tutti i chiarimenti necessari». Ga.Ur.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X