Priolo, sorpreso a rubare benzina Incastrato dalle telecamere

Il colpo in posteggio di mezzi industriali. D’Angelo fermato con arnesi da scasso
Siracusa, Archivio

PRIOLO. È stato incastrato dalle riprese effettuate dalle telecamere installate davanti alla portineria dell'Isab Sud che lo hanno filmato mentre forzava con un cacciavite lo sportello di un pullman parcheggiato in un'area adibita a ricovero degli automezzi nel recinto esterno dello stabilimento. Gli agenti del commissariato di polizia di Priolo sono entrati in azione venerdì sera cogliendo in flagranza di furto un uomo, Davide D'Angelo, 40 anni, originario di Villasmundo dove risiede, già noto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio. L'indagato, a cui sono stati contestati i reati di furto aggravato e ricettazione, è stato posto agli arresti domiciliari.
Alla vista degli agenti di polizia l'uomo non ha opposto alcuna resistenza e si è consegnato alle forze dell'ordine. I poliziotti hanno effettuato una perquisizione sull'autovettura utilizzata da D'Angelo, una Ford Fiesta, e lì hanno rinvenuto dodici recipienti di plastica contenenti residui di carburante, un tubo in gomma utilizzato per asportare la benzina, e due cacciaviti.
Nel cruscotto dell'auto gli agenti hanno trovato un borsello con all'interno alcuni titoli di credito e diversi documenti, tutto materiale che, ad un più approfondito controllo, è risultato di proprietà di un'altra persona. Anche l'autovettura è risultata rubata. Dell'arresto del presunto ladro di carburante è stato informato il magistrato di turno in Procura a Siracusa che per l'uomo ha disposto la misura dei domiciliari. Dopo le formalità di rito condotte negli uffici del commissariato di Priolo, Davide D'Angelo è stato accompagnato dalla polizia presso la sua abitazione, da dove non potrà allontanarsi in attesa di comparire nelle prossime ore davanti al giudice monocratico di Siracusa per la convalida del provvedimento restrittivo. A fare scattare le indagini da parte della polizia sono state due denunce presentate dai rappresentanti di un'azienda che ha sede nella statale 114 per furto di carburante da alcuni veicoli industriali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X