Siracusa, Archivio

Siracusa, anziano aggredito nell’auto: viene soccorso dai vigili urbani

SIRACUSA. Ha raccontato di essere stato aggredito da alcune persone che avrebbero voluto portargli via i soldi. A soccorrerlo sono stati gli agenti della polizia municipale che ieri notte, intorno alle 2, stavano svolgendo un servizio di controllo in via Testaferrata, nella zona dell’ospedale. V.B., 67 anni, era nella sua macchina, una Fiat «Brava», ed aveva il volto coperto di sangue e quando è stato interrogato ha spiegato di essere rimasto vittima di un tentativo di rapina. Gli ispettori, Carmelo Pugliara, Antonino Tommasi e l’agente ausiliario Loredana Gazzè, lo hanno accompagnato al pronto soccorso dell’«Umberto I» per essere curato ma ci sono alcune incongruenze in merito alla ricostruzione del sessantasettenne. L’anziano ha detto di essere un senzatetto ed ha trasformato la sua macchina in un appartamento mobile. Non è ancora chiaro in quanti lo avrebbero preso a botte ed ha svelato che i rapinatori volevano portargli i soldi che aveva con se. In effetti, nel suo portafogli sono stati rinvenuti 370 euro e quando gli agenti della polizia municipale hanno chiesto di voler parlare con i suoi familiari, la vittima ha spiegato di non avere parenti in vita. Gli inquirenti stanno approfondendo il caso e vogliono accendere i fari su quei minuti in cui si sarebbe verificata l’aggressione. Sembra che l’anziano sia stato fatto scendere dall’auto per poi essere preso a botte. Ne avrebbe prese tante, infatti porta ancora in faccia i segni del pestaggio e nel corso della nottata, dopo che i medici lo hanno visitato, gli inquirenti hanno tentato di ricostruire l’identikit dei presunti rapinatori con l’obiettivo di risalire alla loro identità. Ga.Sc.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati