Sam, a soli 5 mesi tra i migranti giunti a Siracusa

Enlarge Dislarge
1 / 9
Maglietta colorata e pollice inbocca: dalla Salamis scende, in braccio agli uomini dellaguardia costiera che se lo passano delicatamente, il piccoloSam, cinque mesi, il volto innocente dei migranti eritrei esudanesi della nave che i maltesi si sono rifiutati diaccogliere. È lui la star sul molo siracusano. E’ arrivato conl’ultimo dei 3 “viaggi“ che hanno fatto motovedette di Gdf eGuardia costiera tra la nave cisterna ancorata fuori dal portopiccolo e la darsena, assieme alla giovane madre. La madre del bimbo è arrivata aterra con una vistosa fasciatura rigida alla mano destra. Sam èpassato di mano in mano prima dai militari della Guardiacostiera agli uomini della polizia per la fotografia(necessaria, è stato spiegato, anche per un bimbo di pochi mesi)e quindi affidato alle mani delle volontarie della Croce rossa.Sam si guardava intorno, sempre col dito in bocca. Adesso loattende un bagnetto rinfrescante e il riposo sulla terra ferma. Tutti i migranti giunti giunti questo pomeriggioformalizzeranno la richiesta di asilo politico. Effettuate leincombenze di rito saranno trasferiti nel centro di accoglienzatemporaneo allestito all’ex Istituto «Umberto I» di Siracusa.
Maglietta colorata e pollice inbocca: dalla Salamis scende, in braccio agli uomini dellaguardia costiera che se lo passano delicatamente, il piccoloSam, cinque mesi, il volto innocente dei migranti eritrei esudanesi della nave che i maltesi si sono rifiutati diaccogliere. È lui la star sul molo siracusano. E’ arrivato conl’ultimo dei 3 “viaggi“ che hanno fatto motovedette di Gdf eGuardia costiera tra la nave cisterna ancorata fuori dal portopiccolo e la darsena, assieme alla giovane madre. La madre del bimbo è arrivata aterra con una vistosa fasciatura rigida alla mano destra. Sam èpassato di mano in mano prima dai militari della Guardiacostiera agli uomini della polizia per la fotografia(necessaria, è stato spiegato, anche per un bimbo di pochi mesi)e quindi affidato alle mani delle volontarie della Croce rossa.Sam si guardava intorno, sempre col dito in bocca. Adesso loattende un bagnetto rinfrescante e il riposo sulla terra ferma. Tutti i migranti giunti giunti questo pomeriggioformalizzeranno la richiesta di asilo politico. Effettuate leincombenze di rito saranno trasferiti nel centro di accoglienzatemporaneo allestito all’ex Istituto «Umberto I» di Siracusa.