Augusta, la discarica e i crediti: «Attesi 310 mila euro»

AUGUSTA. Ammonta a circa 310 mila euro il credito che il Comune di Augusta vanta, come oneri di mitigazione, con la «Green ambiente», la società che ha costruito la discarica di Costa Gigia dove scaricare i rifiuti di 20 dei 21 comuni alla provincia. È quanto emerge del piano di riequilibrio finanziario approvato dalla commissione straordinaria del Comune, che contiene un elenco dettagliato di entrate e spese. Tra le entrate ci sono appunto gli oneri di mitigazione ambientale per la discarica, “ci stupisce che non siano mai stati chiesti prima perchè – ha detto il prefetto Maria Carmela Librizzi - avendo una discarica nel nostro territorio comunale abbiamo diritto ad essere compensati del degrado. Chiederemo di avere i soldi che ci spettano per tutto il tempo che non sono stati chiesti e potranno essere dati in compensazione ai debiti che vantiamo con la Green ambiente e, se avanzerà qualcosa, destinarli ad altre attività. Riusciremo così a togliere una grossa fetta di debito con la Green ambiente”. Nel decreto di approvazione del piano economico finanziario per la gestione della discarica gli oneri di mitigazione per il Comune megarese sono stati determinati in 2,39 euro a tonnellate, con decorrenza dal 1 gennaio 2010. «Dai dati emersi dalla relazione del responsabile – si legge nel piano di rientro - è stimabile che al 31 dicembre 2011 il Comune di Augusta ha maturato un credito nei confronti del soggetto gestore di 675 mila e 182 euro, inoltre ipotizzando un conferimento medio di circa 130 mila tonnellate all’anno possiamo ragionevolmente valutare in circa 310 mila euro il gettito spettante al Comune a titolo di mitigazione ambientale da destinare al risanamento finanziario del bilancio». Ce.Sa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati