Gli sbarchi a Portopalo, fermati altri tre scafisti

PORTOPALO. Dovranno rispondere di favoreggiamento di immigrazione clandestina. Sono stati arrestati dai carabinieri della stazione di Portopalo, assieme alla sezione operativa navale della guardia di finanza i tre presunti scafisti Ievigeniy Bielikov, 36 anni, Ruslan Bielikov, 36 anni e Dmytri Bielikov, 30 anni, tutti di origine ucraina.


I tre sono considerati i ”traghettatori” di disperati dello sbarco dello scorso giovedì. In 49, afgani, iraniani e pakistani tra cui 29 uomini, 10 donne e 10 bambini erano stati intercettati a bordo di una "carretta del mare" rimasta in avaria a 20 miglia dalla costa siciliana. Ad agganciarli giovedì pomeriggio sono stati i militari della guardia di finanza di un pattugliatore del Gruppo aeronavale di Messina, in transito sul Canale di Sicilia.


Dopo l'accoglienza i 49 migranti sono stati trasportati nella struttura del mercato ittico, sul molo del porto, tornata ad essere al centro delle operazioni di sbarco di migranti, nelle ultime settimane. Lì sono scattate le indagini e dai racconti degli 49 ”disperati” sono state ricostruite dalle forze dell'ordine le fasi del lungo ”viaggio della speranza” e sono stati incastrati i presunti scafisti. Per gli investigatori a guidare la ”carretta del mare” sarebbero stati Ievigeniy Bielikov, Ruslan Bielikov, e Dmytri Bielikov, arrestati e condotti nella casa circondariale di contrada Cavadonna a Siracusa. Se.Di.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook