Siracusa, Archivio

Siracusa, circolazione in tilt sulle strade per il mare: «Verifiche a tutto campo»

SIRACUSA. Una domenica da incubo quella appena trascorsa per le migliaia di automobilisti rimasti imbottigliati nel traffico sulle vie del mare. Code e incolonnamenti che hanno interessato sia i flussi automobilistici in uscita dai Pantanelli, sull’ex 115, ma anche quelli sull’asse autostradale. Per percorrere i circa 10 chilometri della Siracusa-Cassibile si sono impiegate anche due ore a causa dei lavori di risistemazione di una parte della careggiata che hanno imposto il doppio senso su un tratto del tracciato. Traffico che durante la mattinata ha interessato la circolazione in direzione Cassibile, e che invece nel tardo pomeriggio si è spostato in uscita, con direzione Siracusa. «In situazioni di questo genere - dice un automobilista - occorrerebbe posizionare una pattuglia di vigili urbani o della polizia stradale prima dello svincolo così da dare informazioni sullo stato del traffico. Io ad esempio avrei fatto marcia indietro. Invece imboccata l’autostrada, dopo pochi metri si è proseguito a passo d’uomo. Un incubo».
Situazione su cui interviene anche Paolo Romano, neo presidente del consiglio di circoscrizione di Cassibile. «I lavori sull’autostrada erano necessari - dice Romano - ma serve evitare situazioni estreme come quelle di domenica. Garantendo magari una presenza più articolata di forze dell’ordine. Certo il periodo scelto per i lavori non è dei più felici. Con l’autostrada in queste condizioni e la 115 ridotta ad un colabrodo siamo in emergenza». Romano ha annunciato la richiesta di un incontro all’Anas, con il coinvolgimento anche del Comune, per discutere sullo stato della 115. Dove intanto anche in prossimità del capoluogo i problemi non sono mancati. Nel ”fatidico” incrocio dei Pantanelli domenica mattina non si è potuto evitare il caos. Nonostante la presenza dei vigili urbani che hanno tentato di alleggerire i flussi veicolari creando due traiettorie: una dinanzi e l’altra dietro il mercato ortofrutticolo. Solo un palliativo. «È il problema di sempre - dice l’assessore comunale alla Viabilità Silvana Gambuzza - che si ripresenta ad ogni estate. Le alternative sono davvero poche. E al di là dell’impegno dei vigili urbani, la strada resta comunque sempre e solo quella. Ci rendiamo conto dei disagi dei cittadini. E stiamo cercando, anche insieme al nuovo comandante Enzo Miccoli tutte le soluzioni possibili in grado di alleviare i disagi nella zona. Soprattutto nei fine settimana». Si parla già di potenziare il numero dei vigili urbani in servizio. Di intensificare i controlli. E si ipotizzano anche sistemi di circolazione ”inversa”, già allo studio per tratti di Ortigia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati